Thierry Ambrose, nato in Francia ma originario della Guadalupa, muove i suoi primi passi nel settore giovanile dell’Auxerre, per poi nell’estate 2013 essere acquistato per 400.000 euro dal Manchester City, con cui firma un contratto triennale. Già nella prima stagione si affaccia abbondantemente sotto età alla formazione Under 21, mettendo a referto 1 gol ed 1 assist in 2 apparizioni. Inoltre disputa la prima edizione della “UEFA Youth League” con 1 assist in 6 sfide. Nel 2014/15 totalizza 5 reti ed 1 assist in 10 presenze con l’Under 21 più 4 marcature e 4 assist in 8 apparizioni nella seconda edizione della Youth League, rinnovando inoltre il contratto fino al 2020. Nel 2015/16 colleziona 3 gol ed 1 assist in 7 partite con l’Under 21, più 4 marcature in 5 sfide della terza edizione della Youth League. Nel 2016/17 realizza 5 reti in 8 gare nella “Premier League 2”, poi il 24/6/2017 passa in prestito al NAC Breda neopromosso in “Eredivisie”. Con la nazionale francese ha fatto parte dell’Under 16, 17 e 18.

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/09/2015

E’ un normolineo dal fisico strutturato e muscolarmente ben sviluppato. Ha una corsa caratterizzata da una buona velocità di punta e da un discreto scatto, non difettando neanche nella resistenza. Nonostante abbia un fisico compatto, deve migliorare nei contrasti fisici, sia in quelli spalla a spalla, sia in quelli aerei, nei quali a volte viene sopravanzato dagli avversari. Dal punto di vista tecnico è un profilo veramente importante, poiché è dotato di un ottimo controllo di palla, soprattutto in velocità e di un pregevole stop a seguire che lo mette quasi sempre in condizione di concludere. Calcia la palla con coordinazione ed equilibrio motorio e soprattutto usa in modo sopraffino anche il suo piede debole, elemento spesso raro. Con la sua qualità è in grado di mettere ottimi cross per la prima punta e di essere pericolosissimo dalla breve distanza, grazie ad un tiro che, pur non essendo stilisticamente elegante, risulta molto preciso. Il suo grande difetto tecnico è quello di provare troppo poco la conclusione dalla lunga distanza. Tatticamente parlando è un’ala che può giocare sia come esterno d’attacco in un 4-3-3, sia come trequartista di destra in un 4-2-3-1. In fase di possesso oltre ai tipici movimenti sulla fascia, aggiunge dei tagli d’area tipici di una prima punta. In fase di non possesso, pressa molto bene il terzino sinistro della squadra avversaria e molte volte aiuta il laterale difensivo della sua squadra ad arginare le sovrapposizioni. Dal punto di vista comportamentale è un ragazzo combattivo ed agonistico, ma allo stesso tempo poco falloso e molto corretto. E’ un prospetto da seguire con grandissima attenzione perché, pur dovendo ancora migliorare, potrebbe essere pronto in futuro per giocare in qualche grande squadra della Premier League.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close