Anderson Souza Conceição, meglio noto come Talisca, ha esordito con la maglia del Bahia fra i professionisti nel “Brasileirao” 2013, totalizzando 4 reti e 2 assist in 29 presenze compreso lo spezzone di campionato successivo. Il 5/7/2014 viene acquistato per 4 milioni di euro dal Benfica, con cui firma un contratto quinquennale e vince subito la Supercoppa portoghese. Il 4 novembre, nel quarto match della fase a gironi di Champions League, va a segno nella vittoria per 1-0 contro il Monaco. Chiude una splendida prima stagione con la nuova maglia vincendo scudetto, Coppa di Lega e Supercoppa portoghese, collezionando 9 gol e 2 assist in 32 partite più 1 marcatura in 6 sfide di Champions. Nella seconda mette a referto 3 reti in 21 gare più 2 marcature (tra cui il definitivo 2-2 nel ritorno dei quarti in casa contro il Bayern Monaco, che passa il turno in virtù dell’1-0 dell’andata) in 5 apparizioni in Champions, vincendo nuovamente scudetto e Coppa di Lega. Il 22/8/2016 passa in prestito oneroso biennale per 2 milioni di euro al Besiktas. Il 13 settembre seguente, nel primo match della fase a gironi, va a segno al 94′ nell’1-1 in trasferta proprio contro il Benfica. Con il Brasile, dopo aver fatto parte dell’Under 20, milita attualmente nell’Under 23 ma è già stato convocato dal CT della Nazionale maggiore Carlos Dunga per le amichevoli contro Turchia ed Austria del novembre 2014, senza scendere in campo.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/06/2015

Al primo anno in Portogallo con allenatore Jorge Jesus è stato utilizzato come seconda punta mentre, dopo l’arrivo di Rui Vitoria nell’estate 2015, è stato arretrato a centrocampista centrale. Longilineo dal fisico asciutto, dotato di una grande velocità e di un’ottima capacità di accelerare, in possesso inoltre di discreta agilità e rapidità nei movimenti. E’ mancino ed ha una buona tecnica, gestisce bene il pallone non perdendone il controllo in corsa e dribbla in maniera eccellente, sfruttando cambi di direzione e accelerazioni; ha un ottimo piede, è capace di scambiare di prima e nello stretto sbagliando poco e a volte si destreggia in buoni lanci da una parte all’altra del campo. Ha infine un buon tiro e sfrutta questa sua abilità anche nei calci da fermo. E’ un calciatore che si muove tantissimo sul fronte offensivo, non dà punti di riferimento partendo indifferentemente dalla destra o dalla sinistra, poi punta gli avversari in uno contro uno e li salta, creando superiorità numerica in attacco ed occasioni pericolose. Ha creatività e personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close