Samuel Kalu è nato il 26 agosto 1997 ed è di nazionalità nigeriana. Ha iniziato a giocare a calcio nella base della GBS Academy a Jos, che è stata anche la città natale di calciatori come Mikel (ex Chelsea, ora al Tianjin Taida che è quello di Pacheco, non di Cannavaro) e Obinna (ex Chievo e Inter). Si hanno tracce della sua carriera dalla scorsa stagione, 2015-2016, quando con il Trencin gioca la Fortuna Liga slovacca e fa l’esordio nella massima serie il 27 febbraio 2016 nella sconfitta interna con lo Slovan Bratislava. Il 10 aprile arriverà il primo gol da professionista e sarà il 2-0 contro lo Spartak Myjava (finirà 3-1). La sua stagione terminerà con 13 partite, 3 gol e due assist.

Samuel Kalu, dai gol ‘europei’ al Belgio

La stagione successiva, che è quella in corso, partirà il 13 luglio con le qualificazioni di Champions League, quando in casa dell’Olimpia Lubjana finirà 4-3 per il Trencin e Kalu segnerà il 2-0. Gioca anche una gara di qualificazioni di Europa League e 19 gare di campionato, con un gol al Senica il 23 luglio. A gennaio arriva il passaggio alla Jupiler League con il Gent. Lascia la Slovacchia da vincitore del campionato scorso e della Coppa di Slovacchia, dove mette in fila 4 presenze, compresa la finale con lo Slovan Bratislava vinta 3-1, e un gol nella semifinale di andata al Ruzemberok.

Nel Gent per ora 8 presenze in campionato (esordio con assist il 20 gennaio 2017 contro lo Charleroi) e gol il 26 febbraio scorso nel 3-1 al Mouscron. Gioca anche in Europa League, il 16 febbraio 2017 la prima contro il Tottenham, e primo gol agli ottavi di andata nella sconfitta per 5-2 con il Genk. Kalu è anche uomo assist: nella sua carriera con 53 gare da professionista le reti sono 9 e i passaggi gol 12.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di DIBARC del 30/03/2017

Normolineo dal baricentro basso ed ottima mobilità del tronco. Calciatore che ha già raggiunto il massimo sviluppo in altezza ed a livello muscolare. Ala Destra/Sinistra dotata di ottima tecnica; destro naturale dotato di buona padronanza del pallone e buon calcio. Giocatore dotato di grande rapidità e velocità nel breve con ottimo cambio di passo. La sua migliore qualità è senza dubbio il dribbling sulla fascia di competenza, azione in cui molto spesso riesce a creare superiorità numerica in fase offensiva. Ha buone abilità nell’assistenza per i compagni, deve migliorare tatticamente e nella concentrazione, dato che molte volte eccede nel dribbling creando difficoltà in fase difensiva. Dispone di un ottimo calcio, sia come potenza che come qualità, ma deve maturare in fase realizzativa e nella finalizzazione. Ha già operato una scelta importante, trasferendosi a gennaio dal TRENCIN (Slovacchia) nel campionato Belga al Gent. Potrà ambire, in futuro, a campionati di livello più elevato, dopo aver lavorato sulle lacune tattiche sopra evidenziate.

FISICITA’: 3/5

TECNICA: 4/5

ATTITUDINI TATTICHE: 3/5

PERSONALITA’: 5/5

VALUTAZIONE FINALE GENERALE DEL RELATORE: 4/5





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close