Rubio Rubin, nato da padre messicano e madre guatemalteca, inizia la sua carriera in patria con gli Westside Metros, l’IMG Academy e la Portland Timbers Academy. Nel marzo 2014, compiuti 18 anni, firma un contratto quadriennale con l’Utrecht, valido a partire dal luglio successivo. Alla prima stagione in “Eredivisie” si fa subito notare nonostante la giovanissima età, totalizzando 3 gol e 6 assist in 28 presenze. Nella seconda il suo utilizzo diminuisce di parecchio, infatti colleziona 2 assist in appena 10 partite. Dopo altre 3 apparizioni, il 31/1/2017 si trasferisce a parametro zero al Silkeborg, serie A danese, con cui firma un contratto di 5 mesi. Gioca solo 3 gare, poi il 5 agosto seguente passa sempre gratuitamente allo Stabaek, nella massima divisione norvegese, fino al termine dell’anno solare. Decide fin dal principio di rappresentare gli Stati Uniti, facendo parte dell’Under 17, 20 e 23. Il 14/11/2014 il CT della Nazionale maggiore Jürgen Klinsmann lo fa debuttare nell’amichevole persa 2-1 contro la Colombia. Nel 2015 torna nell’Under 20 per disputare i Mondiali di categoria in Nuova Zelanda ed il 2 giugno, nel secondo match della fase a gironi contro i padroni di casa, va a segno nella vittoria per 0-4. Otto giorni dopo sblocca l’ottavo di finale contro la Colombia.

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/08/2015

E’ un attaccante normolineo dal fisico asciutto, in possesso di grande corsa, veloce nello scatto e nell’allungo ed anche dotato di buona agilità. E’ destro ma utilizza discretamente anche il mancino, è dotato di ottima tecnica e lo dimostra soprattutto nelle sue doti palla al piede: ha un buon controllo di palla ed è bravissimo nel dribbling e nell’uno contro uno, difatti si esibisce spesso in serpentine con le quali supera facilmente i difensori. Infine, bisogna dire che ha delle ottime doti balistiche, difatti il suo tiro è molto preciso sia da vicino che da lontano. E’ un calciatore che svaria su tutto il fronte offensivo non dando punti di riferimento agli avversari, ama andarsi a prendere il pallone lontano dalla porta per poi puntare i difensori, creando superiorità numerica con i suoi dribbling. Gioca bene da esterno, ruolo dove sfrutta le doti da funambolo, ma si disimpegna molto bene soprattutto come seconda punta, riuscendo ad arrivare più facilmente alla conclusione; senza palla, dimostra buon senso della posizione e discreta capacità di inserimento. Ha personalità e freddezza di fronte al portiere.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close