Marcos “Rony” Lopes, nato in Brasile ma in possesso del passaporto portoghese, cresce nelle giovanili del Benfica prima di passare in quelle del Manchester City nel 2011. Fa il suo esordio in prima squadra nel gennaio 2013, lanciato da Roberto Mancini, durante il match di FA Cup contro il Watford, entrando all’87’ e riuscendo a realizzare il suo primo gol da calciatore professionista. Nel contempo diventa capitano della formazione Under 21 del club, in cui viene impiegato regolarmente totalizzando 10 reti e 17 assist in 40 presenze. Inoltre, con l’Under 19, si fa notare nella prima edizione della “UEFA Youth League”, segnando ben 5 gol in 6 partite. Il 7/7/2014 passa in prestito al Lille, collezionando 3 reti e 3 assist in 23 gare più una sfida in Europa League. Il 28/8/2015 viene acquistato per 12 milioni di euro dal Monaco, con cui firma un contratto quinquennale. Quasi mai impiegato (solo 2 apparizioni), il 7/1/2016 torna in prestito per 18 mesi al Lille, dove nello scorcio finale di stagione mette a referto 2 gol ed 1 assist in 12 presenze. In quella successiva, stavolta intera, totalizza 4 reti e 4 assist in 25 partite. In nazionale ha per ora scelto di rappresentare i lusitani iniziando dall’Under 17. Dopo essere passato per l’Under 18, nel 2013 disputa da titolare gli Europei di categoria con l’Under 19 segnando 1 gol in 4 gare. Anche nel 2014 con la stessa selezione prende parte agli Europei di categoria ed il 19 luglio apre e chiude le marcature nel primo match della fase a gironi contro Israele, vinto 3-0. Poi completa la trafila militando nell’Under 20 ed attualmente nell’Under 21.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/08/2013

Non è dotato di un fisico prestante ma ha un’ottima velocità, rapidità e reattività muscolare. E’ un trequartista dinamico ed estroso con un’ottima facilità di corsa. Mancino naturale (ma usa con grande naturalezza anche il piede destro), risaltano in lui grandi capacità nel dribblare l’avversario, padronanza di palleggio soprattutto in velocità, facilità di calcio (bravo anche nel tirare le punizioni) e visione di gioco. Tatticamente risulta più bravo in fase offensiva, dove cerca spesso di fraseggiare con i compagni ed inserirsi nello spazio con buoni tempi, oppure cerca di puntare e saltare l’avversario creandosi lo spazio per il tiro; inoltre risulta particolarmente bravo nel servire assist per i compagni. Mentre in fase difensiva deve ancora migliorare, ma è comunque di aiuto ai compagni di squadra. Sicuro dei propri mezzi, gioca con personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close