Romario Baldé, nato in Guinea Bissau ma in possesso del passaporto portoghese, è un prodotto del vivaio del Benfica. Nella stagione 2013/14, con la formazione Under 19 del club, si fa notare nella prima edizione della “UEFA Youth League” con 4 marcature e 2 assist in 8 sfide. In quella seguente, sempre nella Youth League, mette a referto 3 gol ed 1 assist in 7 gare, cui aggiunge 9 apparizioni in “Segunda Liga” con la compagine B. Il 31/7/2015 passa in prestito al Tondela, neopromosso nella massima serie. Segna 2 reti in 24 presenze per poi tornare alla base, sempre aggregato alla formazione B. Totalizza 1 gol in 21 partite, poi il 25/8/2017 viene acquistato dal Lechia Gdansk con cui firma un contratto triennale. Con la nazionale lusitana sta svolgendo la trafila delle selezioni giovanili dall’Under 15 fino all’attuale Under 20. Con l’Under 19 ha disputato nel 2014 gli Europei di categoria (persi in finale contro la Germania), andando a segno nel terzo match della fase a gironi vinto 2-1 contro l’Austria.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/06/2015

Normolineo, dal fisico slanciato, è un esterno di centrocampo che può agire su entrambe le fasce. Le sue caratteristiche principali sono lo spunto palla al piede e la rapidità di scatto che, abbinate ad un ottimo controllo di palla e ad un dribbling secco e rapido, lo rendono un giocatore difficilissimo da fermare in progressione. E’ molto valido anche in fase di realizzazione sia perché dotato di un tiro preciso ma anche di buona potenza, sia perché sa mettersi molto bene in visione dentro l’area di rigore, rivelandosi una buona opzione per gli assist dei compagni; inoltre è un ottimo assist-man ed in questo è aiutato sia dalla qualità del piede che dalla visione di gioco. In fase di non possesso non è necessariamente un giocatore che ti dà qualcosa di extra, né in fase di pressione né in fase di recupero. Dal punto di vista tecnico il suo bagaglio è assolutamente di livello, ma degli aspetti in cui può migliorare ci sono. Ad esempio la tendenza a preferire la ricezione statica del pallone piuttosto che quella dinamica, oppure le pause che spesso e volentieri tende a prendersi dal gioco durante la partita. Dal punto di vista fisico invece appare già formato per lo standard del ruolo. In prospettiva ha tutti i numeri per diventare se non un top-player, quantomeno un giocatore in grado di avere una buona carriera ad alti livelli, ma è evidente che debba ancora crescere.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close