Rodrygo Silva de Goes, meglio noto come Rodrygo Goes o semplicemente Rodrygo, è nato ad Osasco nello stato di San Paolo il 9 gennaio del 2001. Arriva nel Santos all’età di 10 anni ed inizialmente venne assegnato al Futsal, ovvero al calcio a 5. Nel marzo 2017 viene chiamato per la prima volta ad allenarsi in prima squadra; nel luglio seguente firma il suo primo contratto da professionista valido fino al dicembre 2022. Fa il suo esordio nel Brasileirao il 4 novembre nella vittoria casalinga per 3-1 contro l’Atletico Mineiro (2 apparizioni totali in quella stagione). Il primo marzo 2018 debutta in Copa Libertadores nella sconfitta esterna contro il Real Garcilaso, all’età di 17 anni e 50 giorni, diventando il più giovane calciatore del Santos ad aver esordito in questa competizione: 15 giorni dopo arriva anche il suo primo gol in Libertadores nella vittoria per 3-1 al “Pacaembu Stadium” contro il Nacional, divenendo anche il più giovane brasiliano ad aver segnato in questa competizione. Il 15/6/2018 viene annunciato il suo acquisto, valido a partire dal luglio 2019, per ben 45 milioni di euro dal Real Madrid con cui firma un contratto fino al 2025. In nazionale, dopo aver fatto parte dell’Under 17, milita attualmente nell’Under 20.

rodrygo 1 rodrygo 2Rodrygo Real Madrid

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di EMILIO SCIBONA del 22/03/2018

Normolineo dalla struttura fisica snella, Rodrygo è un’ala sinistra. Destro naturale, il giocatore mostra una buona confidenza con il piede debole usandolo perlopiù in fase di finalizzazione.  Sotto il profilo atletico il giocatore ha grande velocità combinata ad un significativo cambio di passo.  Dotato di un ottimo controllo di palla, il giocatore eccelle nel dribbling ed è bravo a superare il suo marcatore sia in velocità che con soluzioni creative senza perdere troppi tempi di gioco. In possesso di una visione di gioco elevata per lo standard tipico del ruolo, Rodrygo è un buon passatore in appoggio (per quanto tenda  spesso a cercare soluzioni illuminanti ma dalla complessa riuscita) mentre non eccelle nel cross. Per quanto riguarda il tiro il giocatore ha un calcio preciso ma non particolarmente potente, mostrando qualche lacuna posturale nella coordinazione del movimento. Tatticamente parlando Rodrygo è un giocatore che preferisce giocare sempre in proiezione centrale sia con la palla che senza  piuttosto che attaccare sul fondo; in fase difensiva, pur non essendo particolarmente incisivo, cerca sempre di rientrare in tempo e disturbare, a patto di averlo in visione, il portatore di palla avversario. Il giocatore ricorda il Philippe Coutinho di inizio carriera nella tessitura atletica di Willian.  Giocatore interessantissimo, Rodrygo fa intravedere dei significativi margini di miglioramento e sembra già oggi in grado di poter aspirare ad una grande carriera ad alti livelli: in tal senso è importante che il ragazzo continui per almeno un altro anno il suo percorso di crescita tecnica e fisica prima di tentare un salto in Europa che sembra comunque fisiologico.

EMILIO-SCIBONA





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close