Rifat Zhemaletdinov è nato a Mosca il 20 settembre 1996, cresciuto nel settore giovanile della Lokomotiv. L’esordio assoluto nella Premier Liga avviene contro lo Spartak il 30 aprile 2016, nella sconfitta per 0-2 dove gioca 14 minuti. Il 21 maggio sono arrivati il primo gol e la prima doppietta nella massima serie russa, contro il Mordovia Saransk. Sempre con la Lokomotiv, il 25 febbraio, c’era stato l’esordio internazionale in Europa League contro il Fenerbahçe (1-1 il finale). Nell’estate seguente c’è stato il passaggio per 150.000 euro al Rubin Kazan, con l’esordio il 6 agosto contro l’Arsenal Tula che vinse 1-0. In due anni totalizza 2 reti ed 1 assist in 44 presenze, poi il 21/6/2018 torna per 1.5 milioni di euro alla Lokomotiv Mosca. Nelle nazionali giovanili ha svolto tutta la trafila partendo dall’Under 15 fino all’attuale Under 21, con cui ha debuttato il 10 novembre 2016 nella sconfitta per 1-2 contro la Svizzera. Il 28 marzo 2017 gol e assist nel 2-0 alla Norvegia.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FERNANDO DE CHIARA del 24/04/2017

De Chiara FernandoE’ un giocatore caparbio, baricentro basso, usa entrambi i piedi e ama il gioco offensivo; raramente perde il pallone quando attacca la porta, anzi, con il pressing, riesce spesso a vincere i contrasti e ad impossessarsi del pallone. E’ freddo sottoporta ed ama fare spesso l’uno-due per poi finalizzare; non è dotato di un forte tiro ma sotto porta è preciso, ha un ottimo repertorio per quello che riguarda la realizzazione grazie ad una tecnica di livello ottimo. Per le sue caratteristiche nel gioco moderno è un calciatore ideale che tutti gli allenatori vorrebbero avere a disposizione; è il primo difensore della squadra, primo a pressare gli avversari. Ha una prerogativa, quella di proiettarsi sempre nel centro e creare la profondità dettando lui il passaggio, non ama le zone laterali del campo. E’ un giocatore con un ottimo senso della posizione, forte nei trenta metri quando nel pressare si impossessa del pallone e fa salire la squadra creando occasioni per i compagni o a finalizzare da solo. Per molti aspetti mi ricorda Dennis Bergkamp: fiuto del gol, ruolo da trequartista o seconda punta con risalto dell’estro, attaccante in quanto abile a finalizzare e a fare assist. Un giovane calciatore su cui puntare.

• FISICITÀ: 4/5
• TECNICA: 5/5
• ATTITUDINE TATTICHE: 5/5
• PERSONALITÀ:5/5

La valutazione dello scout finale generale di RIFAT ZHEMALETDINOV (da 1 a 5) è 5/5





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close