Ray Sandoval è nato a Lima il 13 febbraio del 1995. Dopo aver svolto tutta la trafila delle giovanili con lo Sporting Cristal, fa il suo esordio l’11 maggio del 2014 contro lo Juan Aurich, disputando 4 minuti nella vittoria per 2-0. In quella stagione, saranno 4 le partite disputate con un gol all’attivo. Nel 2015 viene prestato al Real Garcilaso, club che gli regala un po’ di continuità e che gli farà chiudere la stagione con 22 presenze complessive e tre gol.

Ray Sandoval, dal ritorno allo Sporting all’esordio in Libertadores

Rientrato alla base nel 2016, Sandoval è definitivamente sbocciato, trovando anche l’esordio in Copa Libertadores (tra 2016 e 2017 5 presenze da subentrato). Grazie ad una continuità d’impiego maggiore, Sandoval ha sin qui collezionato 54 presenze con la maglia dello Sporting, impreziosite da 12 gol complessivi e 5 assist. Il ‘Torneo Verano’ del 2017 lo ha, forse, definitivamente consacrato. Il bottino parla fino ad oggi di 4 gol in 8 presenze, davvero niente male per un esterno offensivo.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di GIROLAMO D’ALESSANDRO del 25/05/2017

girolamo-d-alessandroE se fosse il successore dell’Iturbe che alla sua prima apparizione nel campionato italiano suscitava  l’ interesse di grandi club tanto da essere acquistato successivamente dalla Roma? Ebbene per caratteristiche fisiche e tecniche il paragone è certamente realistico, anzi a mio avviso potrebbe meglio figurare considerata un’altra dote forse mancante al suo predecessore, ovvero quella cattiveria agonistica che certamente potrebbe favorirne un rendimento più costante. Se entriamo nei dettagli il suo ruolo naturale è certamente quello di attaccante esterno sia destro che sinistro ma ampiamente utilizzabile anche  come  seconda punta sia per capacità di movimento senza palla sia per capacità di fungere in quella posizione da raccordo offensivo tra i reparti interessati. Dotato di una buona tecnica di base a questa caratteristica abbina una spiccata forza esplosiva nei primi passi che lo rendono particolarmente ficcante nelle sue movenze anche se non sempre elegante. Più che buona la propensione al calcio da lunga distanza e la scelta di tempo nello stacco di testa, a mio avviso il profilo risulta nel complesso  più completo in veste assistman che propriamente sotto porta come  senso del goal. La valutazione complessiva a questo profilo è di 4 su 5. In particolar modo voto 5 come personalità ,voto 4 come tecnica e voto 4 come senso tattico e voto 5 come fisicità . Infine  evidenzierei sia la capacità di smarcamento  in fase di ricezione palla, sia la capacità di attaccare spazio e  profondità ma per quanto la propensione sia soprattutto offensiva , riesce a mio avviso  ad abbinare un efficace  senso tattico individuale e di reparto nella fase di recupero di non possesso. Sarebbe interessante vederlo in ITALIA.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close