Ramadan Sobhi è un calciatore egiziano nato a Il Cairo il 27 giugno 1997. Comincia nel settore giovanile dell’Al-Ahly e fa l’esordio in prima squadra a 16 anni, il 6 febbraio 2014, contro il Mehalla, battuto 1-0. Il suo primo gol in carriera arriva il 16 giugno contro El Makasa nella vittoria per 3-0. Il 7 luglio la squadra si laurea campione d’Egitto e poi vince anche la Supercoppa nazionale contro lo Zamalek, 5-4 dopo i calci di rigore. Il 9 dicembre 2014 la squadra vince la Coppa della Confederazione contro il Setif ma lui resta in panchina. E il 4 aprile 2015 arriva l’esordio nella CAF Champions League: gioca 45′ nella sfida con l’APR chiusa sul 2-0.

Ramadan Sobhi, bis da campione d’Egitto e i 5 milioni di sterline dello Stoke

Il 4 marzo 2015 si accorda con la società sulla base di un rinnovo quinquennale, con scadenza nel 2020. In quella stagione chiude il campionato con 24 presenze e 5 gol, in quella passata, 2015-2016, le presenze sono 28 e i gol sempre 5 e arriva il secondo titolo di campione d’Egitto. Il 25 luglio 2016 passa per 5 milioni di sterline allo Stoke City e firma un contratto di quattro anni. Esordisce in Premier League il 20 agosto 2016 contro il Manchester City nella sconfitta per 4-1, sostituendo al 43′ Arnautovic. Partito come riserva, i problemi fisici di Shaqiri gli hanno permesso di trovare più spazio ed alla fine totalizza 2 assist in 16 presenze. Con l’Egitto, dopo aver fatto parte dell’Under 18, 20 e 23, il 14/6/2015 debutta in Nazionale maggiore nel match valevole per le qualificazioni alla Coppa d’Africa 2017, vinto per 3-0 contro la Tanzania.

RELAZIONE TECNICA

a cura di ROBERTO SESENA del 23/05/2017

Sesena RobertoFISICITÀ: Giocatore con una struttura fisica importante, perfetto rapporto peso-altezza. Inoltre la sua fisicità gli permette di mantenere il possesso e una buona copertura di palla. Esce vincente in molti contrasti corpo a corpo.
TECNICA: Destro naturale, discreto nei dribbling e nell’uno contro uno. Il giocatore possiede un buon tiro e mostra lucidità sotto porta. Poiché non possiede un sinistro degno di nota preferisce, pur di non affidarsi ad esso, calciare con l’esterno o con la punta del piede destro.
ATTITUDINE TATTICHE: Giocatore offensivo ma il più delle volte durante i 90’ fornisce una duttile copertura anche dietro la linea del centrocampo. Attacca bene gli spazi, riuscendo il più delle volte a concludere a rete o a servire il compagno in posizione favorevole. Molto altruista e ciò si evince dai numerosi assist forniti, ben 14, con la maglia dell’Al-Ahly nella stagione 2015/16.
PERSONALITÀ: Il ragazzo sembra aver messo da parte le spocchiose giocate intraviste nel campionato egiziano, nelle poche apparizioni in Premier League infatti, raramente ricerca la giocata individuale e l’estro mostrato gli anni passati, prediligendo un’interpretazione di gioco piuttosto semplice.
Il giovane calciatore egiziano non si sta esprimendo al meglio delle sue possibilità, ma possiede buoni margini di miglioramento, vista la giovane età. Inoltre Ramadan ha fatto tutta la trafila con le nazionali giovanili egiziane (U18-U20-U23) ed attualmente milita nella nazionale maggiore nella quale ha ottenuto una medaglia d’argento nella Coppa d’Africa 2017, affermandosi cosi come uno dei migliori giocatori del panorama calcistico arabo.
Si potrebbe paragonare a Bojan Krcic del 1.FSV Mainz 05
VALUTAZIONE FINALE GENERALE DEL RELATORE (da 1 a 5) 3





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close