La Serie A di Acri: “Chiesa bella conferma. Napoli protagonista. Roma e Lazio…”

Federico Chiesa
Federico Chiesa

Gugliemo Acri, direttore sportivo che ha lavorato con Lazio, Salernitana, Bari, Palermo, Ternana e Pescara che tornato da uno dei suoi viaggi di lavoro in Inghilterra, ha commentato insieme a noi le partite di ieri, provando a giocare d’anticipo le gare odierne della Serie A.

DENIS EVERGREEN – Vorrei aprire dicendo che oltre alla Serie A, ho seguito la partita della notte del campionato Argentino tra la vecchia squadra del ‘Tanque’ Denis, l’Independiente e la sua nuova squadra, il Lanus. Ebbene questo ragazzo a 35 anni si è tolto la soddisfazione di siglare una rete per il Lanus, sua attuale squadra, al 90′ su calcio di rigore contro la sua squadra del cuore, un cuore addolorato dalla sfortunata stagione dello scorso anno. Complimenti all’ex Atalanta. Le soddisfazioni nella vita servono e bisogna godersele a pieni polmoni.

INTER CONSOLIDATA – “Per quanto riguarda l’Italia, le partite di ieri secondo me hanno mostrato un Crotone allestito ancora una volta in maniera sapiente ed adeguata, con un ottimo mix di giovani, all’altezza per poter raggiungere anche quest’anno l’obbiettivo della salvezza. Ottima prestazione anche se contro un’Inter altamente speculativa seppur poco pungente. Una compagine, quella di Spalletti, che si sta consolidando come protagonista di questo campionato. I nuovi acquisti, calibrati, si stanno inserendo alla grande nel gruppo condotto da grande esperienza dirigenziale e tecnica”.

CHIESA E ROMA: LE CONFERME – “Bella la partita tra Fiorentina e Bologna. Bella la conferma di questo ragazzo, Chiesa. La partita serale tra la Roma e il Verona ha evidenziato una superiorità fisica e tecnica dei giallorossi nei riguardi degli ospiti, che hanno ben tenuto il campo creando anche qualche pericolo serio nel corso della gara, fino allo svantaggio, che poi ha sancito un calo fisico e di convinzione nell’Hellas. GLi uomini di Pecchia sono caduti sotto i colpi di una Roma che ha messo in evidenza conferme come Florenzi – rientrato da poco dopo il lungo infortunio – e il bomber Dzeko che in una gara come questa realizza una doppietta ma arriva a concludere almeno 5 o 6 volte. Certezza. Bene i nuovi Pellegrini e il turco Under, che conferma le potenzialità che aveva prima del suo arrivo”.

SASSUOLO-JUVE: DURA PER BUCCHI – “Delle partite di oggi direi che il difficile compito è quello del mio amico mister Bucchi, che incontrerà una Juventus di spessore che dovrà riscattare la pesante sconfitta in coppa; Milan Udinese segna un pronto riscatto di una squadra, assemblata con tanti nuovi arrivi e in fase di assestamento, che ha subito una sconfitta importante a Roma contro la Lazio ma che ha mostrato un pronto riscatto, rabbioso, da grande, con la netta vittoria e supremazia tecnica in terra austriaca in Europa League. Di fronte avrà comunque un’Udinese in ripresa”.

NAPOLI PROTAGONISTA – “Il Napoli, secondo me un’altra delle grandi protagoniste di questo campionato, dovrà aver ragione di un Benevento in fase di rodaggio in A; interessante la partita tra la grande sorpresa dello scorso anno in B, la Spal che tanto mi era piaciuta e che conferma di esserlo anche in A, piacevole sorpresa, buona organizzazione di gioco, e buon collettivo, contro un Cagliari che comunque ha un organico consolidato ed è una delle candidate alla salvezza tranquilla”.

ATALANTA ON FIRE – “Torino-Sampdoria è la partita top di questa domenica: ambedue hanno buoni organici con tecnici importanti. Chievo Atalanta potrebbe rappresentare per la squadra veneta un riscatto in casa dopo la sconfitta casalinga con la Lazio e la successiva con La Juve, potrebbe altresì confermare il buon momento dell’Atalanta che dopo un difficile avvio ha vinto con il Sassuolo in campionato e bissato in casa in coppa contro una squadra quotata della Premier, l’Everton, in maniera netta. Personalmente credo possa essere un pari il risultato più probabile, con un pizzico di percentuale in favore dell’Atalanta per una possibile vittoria.

IL POSTICIPO – “Chiuderà il turno il posticipo serale tra un Genoa ancora a secco di vittorie e una splendida Lazio in questo avvio di campionato che dopo la bella vittoria in Supercoppa ha inanellato risultati sempre più convincenti fino alla sonante vittoria col Milan è quella avvincente con il Vitesse in coppa. Un successo questa sera a Marassi, lancerebbe i biancocelesti tra le vere protagoniste del campionato, confermando un ottimo lavoro dirigenziale e tecnico”.

Competenze

Postato il

17 settembre 2017





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close