Caravello: “Antei lascerà il Sassuolo. Grossi dalla Roma a…”

Caravello: “Antei lascerà il Sassuolo. Grossi dalla Roma a…”

Ci siamo quasi, ancora qualche giorno e il mercato aprirà ufficialmente. Alcune trattative in chiusura, altre che saltano sul più bello. Sondaggi, rilanci, richieste e ufficialità. Da poco è arrivata quella del rinnovo di Luca Germoni con la Lazio: “C’è tanta soddisfazione – spiega l’agente Danilo Caravello in esclusiva ai microfoni di World Soccer Scouting – perché è arrivato in prima squadra con la stessa maglia con la quale è cresciuto. E’ il sogno di ogni ragazzo. Non ci è voluto molto a trovare l’accordo: dopo due incontri abbiamo firmato per altri cinque anni. Il club crede nel ragazzo, che avrà sicuramente un futuro in maglia biancoceleste. O quest’anno o più avanti. Luca è richiesto da tutti i top club di Serie B e anche da qualche società di A: l’importante è che possa giocare il più possibile, al di là della categoria”.

La Lazio è una delle squadre che sta lavorando meglio con i giovani.
“Ha avuto un ciclo importante tra i ’95, ’96 e qualche ’97. E’ stata fondamentale anche la presenza di Inzaghi, un allenatore che ha cresciuto questi ragazzi. Se il club continua su questa linea, è il progetto migliore per i giovani”.

Stasera l’Under 21 affronterà la Spagna, che gara si aspetta?
“E’ una finale anticipata. La nostra Under 21 è la testimonianza del fatto che in Italia sono stati riscoperti i vivai e i nostri ragazzi vengono considerati anche in prima squadra. Il merito è sicuramente della qualità di questi giocatori, ma anche della programmazione delle società. Nel complesso è una Nazionale forte, se prendiamo i giocatori singolarmente diventa fortissima. Secondo me sarà una partita equilibrata: la Spagna è la favorita, ma l’Italia in queste competizioni è sempre protagonista”.

Chi segna per gli Azzurri?
“Troppo facile dire Bernardeschi, allora scelgo un centrocampista: Benassi”.

Se Di Biagio dovesse lasciare dopo gli Europei chi vedrebbe bene sulla panchina dell’Under 21?
“Spero che possa continuare perché ha sempre fatto un buon lavoro, ma se dovesse andare via avrei scelto Baronio che però ora non è più nel giro delle Nazionali. Non è semplice scegliere l’allenatore dell’Under 21, perché deve essere anche un ottimo selezionatore”.

Antei ha il contratto in scadenza nel 2018 con il Sassuolo, quale sarà il suo futuro?
“D’accordo con il club, abbiamo deciso di mandarlo a giocare. Bisogna solo stabilire la formula: se sarà prestito secco, magari rinnoverà prima con il Sassuolo. E’ un giocatore che piace tanto in serie A: ci sono Benevento, Spal, Verona, Cagliari e Chievo. Vediamo come si muoverà il mercato”.

“Chi prende Keita fa il grande colpo”

Proprio come Antei, anche Grossi è cresciuto nella Roma e quest’anno ha fatto bene in Primavera.
“E’ considerato un difensore centrale perché ultimamente ha giocato spesso in quel ruolo, ma è un giocatore moderno che può essere schierato anche a centrocampo: abbina uno spessore mentale a una tattica fuori dal comune, legge bene le situazioni e interviene con i tempi giusti. La Pro Vercelli ha anticipato tutti e ormai siamo ai dettagli per il suo trasferimento. Dovrebbe essere una cessione con il diritto di recompra a favore della Roma, simile all’operazione che ha portato Pellegrini a Sassuolo”.

Pigliacelli tornerà a Pescara per fine prestito. Resterà?
“Il giocatore piace a Zeman e il club non l’ha messo sul mercato, ma noi dobbiamo capire quante possibilità ha di giocare. Se a Pescara non ci sono i presupposti per trovare spazio, ci guarderemo intorno”.

Un giovane che ha fatto molto bene in Serie B è Berra della Pro Vercelli. E’ pronto per il salto in Serie A?
“Abbiamo rinnovato con la società che crede molto nel giocatore. Sono arrivati sondaggi, ma d’accordo con la Pro abbiamo deciso di rimanere un anno in Serie B per giocare titolare, per poi eventualmente salire di categoria nella prossima stagione. E’ quasi pronto, deve continuare a migliorare così come sta facendo. Con Longo è cresciuto molto”.

Manconi è tornato a Novara dopo un anno tra Reggiana e Trapani. Ora?
“Ha un contratto in scadenza nel 2018 e stiamo capendo cosa fare: vedremo se è considerato titolare, altrimenti cercheremo un’altra soluzione. E’ un ragazzo forte che ha avuto una stagione positiva e i riflettori della Serie A sono già puntati su di lui”.

Chi sono i tre giovani che l’hanno più impressionata nell’ultima stagione in Serie B?
“Non posso non mettere Favilli e Orsolini dell’Ascoli. Però devo essere anche un po’ di parte mettendo Manconi, che ha fatto gli ultimi sei mesi alla grande”.

Quale sarà il colpo del mercato?
“Schick e Bernardeschi sono sicuramente due nomi importanti, ma penso che chi riuscirà a prendere Keita fa un gran colpo. E non mi stupire se la Juventus, che ha già preso il ceco, facesse questo tris di acquisti”.

Competenze

, ,

Postato il

27 giugno 2017





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close