Musa Yahaya è cresciuto in patria nella “Mutunchi Academy”, vantando anche esperienze in prestito con le giovanili del Tottenham e del Celta Vigo. Il 28/1/2015 si trasferisce sempre in prestito in Mozambico al Clube Ferroviario de Maputo fino al termine dell’anno solare. Il 9/1/2016 viene acquistato per 500.000 euro dalla Portimonense, militante nella seconda divisione portoghese, con cui firma un contratto di 4 anni e mezzo. Nello scorcio finale di stagione con la nuova maglia segna 1 gol in 12 presenze. Nell’estate seguente passa in prestito al Porto che lo aggrega alla propria formazione B, ma fa soltanto 7 apparizioni. In nazionale con l’Under 17 disputa i Mondiali di categoria del 2013 negli Emirati Arabi. Il 22 ottobre, nel secondo match della fase a gironi, va a segno nel pareggio per 3-3 contro la Svezia. Tre giorni dopo realizza una doppietta nel 5-0 contro l’Iraq, che assicura il primo posto nel girone agli africani. Il 29 ottobre, negli ottavi di finale contro l’Iran, segna il quarto gol nella vittoria per 4-1. L’8 novembre, nella finale contro il Messico, propizia l’autorete di Aguirre che sblocca la sfida, poi vinta 3-0. Convocato dall’Under 20 per i Mondiali di categoria del 2015, il primo giugno va a segno nel primo match della fase a gironi, perso 4-2 contro il Brasile.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/01/2014

Normotipo, rapido, buona forza sulle gambe, fisicamente e muscolarmente ancora non completamente strutturato, in possesso di una buona facilità di corsa. Buono sotto l’aspetto tecnico, destro, utilizza con disinvoltura anche l’altro piede per manovrare, in possesso di un buon calcio e discreto nel gioco aereo. Tatticamente in fase di possesso palla è bravo a farsi trovare libero nelle zone centrali del campo, dove riesce ad organizzare bene la manovra avendo una buona visione del gioco. Negli ultimi 20-30 metri si prende la responsabilità di fare giocate importanti, bravo anche negli inserimenti senza palla ed ha una discreta visione della porta. In fase di non possesso è abbastanza ordinato, riesce spesso ad essere di aiuto ai compagni sia per contrastare che per raddoppiare, ma quest’aspetto sia di tattica individuale che collettiva può ancora migliorarlo. In possesso di un buon temperamento e di una buona personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close