Milot Rashica nasce in Kosovo da genitori albanesi e cresce nel club della sua città, il Kosova Vushtrri. Nell’estate 2015 viene acquistato per 300.000 euro dal Vitesse, con cui firma un contratto triennale con opzione per i due successivi (poi esercitata). Alla prima stagione in “Eredivisie” ha subito un ottimo impatto, infatti totalizza 8 gol e 5 assist in 31 presenze. A livello giovanile rappresenta l’Albania con l’Under 17 e 21. Il 29/3/2016 debutta in Nazionale maggiore, nell’amichevole vinta per 0-2 contro il Lussemburgo. Il 30 agosto seguente il CT del Kosovo Albert Bunjaku lo convoca in vista del match valido per le qualificazioni ai Mondiali 2018 in trasferta contro la Finlandia. Per Rashica e per tutti gli altri giocatori che avessero già militato in un’altra Nazionale maggiore sarebbe servito il via libera a rappresentare il Kosovo dalla FIFA, che viene concesso. Così il 5 settembre viene schierato titolare contro la selezione finnica nel pareggio per 1-1.

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 17/11/2016

Marino Francesco commentiEsterno offensivo molto interessante: giocatore guizzante, veloce, tecnico, ottimo nel dribbling e nell’uno contro uno; è un destro molto bravo nel cross, che sa anche muoversi in modo proficuo senza palla; mi sembra ideale per giocare in un 4-3-3 oppure in un 4-2-3-1; può indifferentemente partire da destra (dove finora è stato maggiormente utilizzato), fascia dalla quale può sfornare cross molto invitanti, oppure anche a sinistra da dove palla al piede può convergere e poi concludere o cercare assist per i compagni; a mio avviso è un giocatore attualmente di seconda fascia, perché deve crescere sotto l’aspetto realizzativo e della concretezza offensiva e perché deve migliorare sensibilmente nell’utilizzo del piede mancino, aspetto questo che gli conferirebbe maggior imprevedibilità e ricchezza di repertorio tecnico; nel complesso però sembra già ora un giocatore al di sopra della media da tenere d’occhio in modo molto attento: se lo dovessi paragonare ad un giocatore del suo stesso ruolo del passato, direi che assomiglia molto al primo Camoranesi appena arrivato in Italia nel Verona; giocatore talentuoso e qualitativo.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close