Martin Ødegaard compie la trafila delle giovanili nello Strømsgodset. Dal 5/5/2014, a 16 anni non ancora compiuti, viene promosso in prima squadra e nella prima annata tra i professionisti totalizza ben 5 gol e 6 assist in 23 presenze. Il 22/1/2015 viene acquistato per 2.8 milioni di euro dal Real Madrid, con cui firma un contratto di 6 anni e mezzo, venendo aggregato alla formazione Castilla. Nello scorcio finale di stagione con la nuova prestigiosa maglia segna 1 rete in 11 partite, ma Carlo Ancelotti gli concede la gioia del debutto nella Liga all’ultima giornata nella vittoria per 7-3 contro il Getafe, quando entra al 58′ al posto di Cristiano Ronaldo. In quella successiva, stavolta intera e sempre con il Castilla, colleziona 1 gol e 7 assist in 38 gare sfiorando la promozione in “Segunda Division”, sfumata soltanto ai play/off. Dopo altre 3 reti in 13 presenze, il 9/1/2017 passa in prestito per 18 mesi all’Heerenveen. Con la Norvegia, dopo aver fatto parte dell’Under 15, 16 e 17, il 27/8/2014 esordisce in Nazionale maggiore nell’amichevole pareggiata 0-0 contro gli Emirati Arabi Uniti, il più giovane di sempre della selezione scandinava. Il 13 ottobre entra al 63′ nel match contro la Bulgaria, valido per la qualificazione agli Europei 2016, risultando il più giovane debuttante in una sfida ufficiale.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/06/2015

E’ un trequartista che nonostante la giovanissima età ha messo in mostra eccellenti fondamentali di ruolo, abbinati ad una personalità eccezionale. Di piede sinistro (ma sa usare anche il destro), dotato di una velocità di base tutto sommato buona, di un grande controllo di palla e del corpo e di un dribbling secco e preciso, è in grado di giocare sia svariando sulla trequarti che in posizione strettamente centrale, rendendosi sempre pericoloso grazie alla sua capacità di saltare l’uomo e di tenere molto bene nei contrasti. Inoltre è ottimo in fase di rifintura, vede molto bene il gioco e sa scegliere il momento giusto per servire i compagni. Ha anche un buon tiro, più preciso che potente. Dal punto di vista corporeo è un normolineo, fisicamente asciutto, dalle gambe lunghe e magre, ma ovviamente è ancora presto per dare un giudizio definitivo sull’aspetto fisico. Essendo un giocatore offensivo, non lo si nota necessariamente per doti extra in fase di non possesso, ma si è comunque rivelato tatticamente disciplinato e questo ha consentito di schierarlo in qualche occasione come centrocampista centrale, come nel debutto in Nazionale contro gli Emirati Arabi Uniti, partita nella quale ha giocato bene andando vicino al gol. E’ senza dubbio un potenziale fuoriclasse ma questo precocissimo talento dovrà gestirsi ed essere gestito molto bene per evitare che si bruci. Resta comunque un giocatore da seguire, che difficilmente i top club si lasceranno scappare.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close