Mamadou Tounkara, nato in Spagna ma di origini senegalesi, cresce nelle giovanili del Barcellona prima di passare nell’agosto 2012 alla Lazio. Alcuni problemi burocratici fanno slittare il tesseramento a gennaio, infatti il suo esordio con la Primavera biancoceleste (comunque sotto età visto che aveva solo 17 anni) avviene il 20/1/2013 contro il Palermo. Il primo gol lo mette a segno il 2 febbraio nel 5-1 rifilato alla Juve Stabia. Conclusa la “regular season” con 2 reti in 9 presenze, nella finale per il titolo di categoria contro l’Atalanta, disputata a Gubbio il 9 giugno, segna il definitivo 3-0. Nella stagione successiva, sempre in Primavera, totalizza 10 gol in 13 partite. Inoltre debutta in prima squadra ed in serie A all’ultima giornata di campionato, disputando gli ultimi 9 minuti della sfida vinta 1-0 contro il Bologna. Nel 2014/15 prosegue nella Primavera con 6 reti in 20 gare, poi il 17/7/2015 passa in prestito al Crotone in B. Segna 1 gol in 7 presenze, poi l’1/2/2016 prosegue l’annata sempre in prestito ed in B alla Salernitana, altro club di proprietà di Claudio Lotito, dove fa 3 apparizioni. Nel 2016/17 gioca soltanto una partita in serie A mentre all’inizio della stagione seguente mette a referto 1 rete ed 1 assist nell’unica gara disputata con la Primavera. Il 31/1/2018 va ancora in prestito al Flamurtari nella massima divisione albanese. Qui colleziona 1 assist in 6 presenze, poi il 3 luglio successivo si trasferisce sempre in prestito allo Schaffhausen (serie B svizzera). In nazionale è stato nel giro dell’Under 17 spagnola.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/08/2013

Alto, potente, veloce, fisicamente e muscolarmente ben messo, buona facilità di corsa. Buono sotto l’aspetto tecnico, destro ma utilizza con disinvoltura anche l’altro piede sia per manovrare che per le conclusioni a rete, in possesso di un buon calcio, buono nel gioco aereo. Tatticamente in fase di possesso palla è un punto di riferimento costante per la sua squadra, sia per manovrare che per finalizzare la manovra stessa, bravo anche nel farla salire tenendo palla abbastanza bene e trovando i tempi giusti per attaccare gli spazi, ha una buona visione della porta. In fase di non possesso é di aiuto ai suoi compagni, mettendo pressione sui difensori avversari ad inizio manovra e sulle palle inattive a sfavore, dove si fa valere nel gioco aereo. In possesso di un buon temperamento e di una buona personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close