schedasuarezLucas Matias Suarez Scalarea è nato a Rio Cuarto il 17 marzo 1995. Calcisticamente è cresciuto nell’Estudiantes di Rio Cuarto ed è poi arrivato nel Quilmes, il club di calcio di Buenos Aires più antico dell’Argentina, fondato da immigrati britannici nel 1887. Ha esordito in prima squadra nel Torneo Final della stagione 2013-2014 lanciato da Ricardo Caruso Lombardi che allenava la squadra in quella stagione. A Lucas Suarez arrivò un vero e proprio regalo di compleanno quando il 17 marzo 2014, al compimento del diciannovesimo anno, fu schierato titolare contro il Lanus: e mancò solo la ciliegina sulla torta, perché quella partita il Quilmes la perse per 2-1. Ne giocò altre 7. E poi 10 nel Torneo de Transicion, quando il tecnico era diventato Pablo Quattrocchi.

Lucas Suarez ha giocato nella Under del Cholito Simeone

Quindi arriva il 2015 e nel Quilmes di Julio Falcioni che ha in Diego Buonanotte la sua stella (lo ricordate l’eterno talento che tale è rimasto, floppando le cinque stagioni europee tra Malaga e Granada  nella fascia 23-27 anni, e vincendo solo la Coppa di Grecia con l’Aek nella stagione 2015-2016?) Suarez mette in fila 7 presenze e un gol al Velez il 15 marzo 2015 nella vittoria per 2-1. Nel 2016 il trasferimento al Sarmiento di Jorge Burruchaga, l’eroe di Messico 1986 con il gol che vale il Mondiale contro la Germania Ovest battuta 3-2 dalla Nazionale di Bilardo.

La prima partita per Suarez (in cui fa un assist-gol nel 3-1 finale) è con il suo passato, il Quilmes, il 3 dicembre 2016. Ha fatto parte della Under 20 allenata da Grondona (quella del Cholito Simeone) al Mondiale di categoria del 2015 giocando due partite: il 2-2 con Panama il 30 maggio 2015 e la sconfitta per 3-2 con il Ghana il 2 giugno 2015.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di DARIO PAREDES del 14/06/2017

DARIO-PAREDESPER LA VERSIONE IN ITALIANO UTILIZZARE IL TRADUTTORE INTERNO

En el aspecto “Físico” se puede decir que es un jugador muy rápido y potente, con mucha dinámica por el sector izquierdo y es muy fuerte cuando traba la pelota con los contarios.

Lo “Técnico” no es su fuerte en el juego, se destaca más en la potencia al momento de marcar, es correcto al dar pases cortos pero no se lo ve muy bien yendo al ataque para desbordar y tirar un centro o aparecer de sorpresa en alguna jugada, es bueno en jugadas por aire en defensa y ataque con el cabezazo.

En lo “Táctico”, Lucas es muy ordenado, es inteligente para anticipar y para leer las jugadas antes de tiempo, quizás le falte proyectarse un poco más en el ataque.

Su “Personalidad” es buena, lo demuestra cuando marca al usar su potencia.
En conclusión, Lucas es buen jugador, buen marcador de punta izquierdo, rápido, fuerte y con buen cabezazo, debe mejorar sus proyecciones y soltarse más en el ataque para contribuir más en el equipo en un partido.

En una escala del 1 al 5:
Características Técnicas: 3
Características Tácticas: 3
Características Físicas: 3
Personalidad: 3
Total: 3
Por su estilo de juego se parece a Marcos Rojo





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close