schedahalterE’ nato il 2 maggio 2000 a Salto nello stato di San Paolo.  E’ cresciuto nell’Atletico Paranaense, ma il suo percorso all’interno del club deve ancora decollare in prima squadra. E’ stato tra i protagonisti dell’ultima edizione del Sudamericano Under 17 in Cile, vinta dal Brasile sotto la guida di Carlos Amadeu. In questa manifestazione ha giocato 8 partite esordendo il 25 febbraio 2017 con il Perù nella vittoria per 3-0.

Lucas Halter, solo vittorie con l’Under 17

E l’11 marzo 2017 è arrivato anche il suo primo gol nella vittoria per 4-0 con il Venezuela. Con la nazionale Halter ha giocato altre cinque gare preparatorie rispetto al Sub 17 tra ottobre e novembre del 2016: tutte vittorie contro Cina, Russia, India e due volte il Sudafrica.

 

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di GIROLAMO D’ALESSANDRO del 07/06/2017

girolamo-d-alessandroIl prossimo Thiago Silva il Brasile lo ha già e sebbene da sempre la nazionale brasiliana si sia contraddistinta per la straordianrietà dei suoi attaccanti, da qualche tempo ci ha abituato a veri e propri top Player nel reparto arretrato. E questo profilo non sarà certamente da meno pertanto comincio dal voto finale : voto 5 complessivo con un netto 5 per senso tattico ,un netto 5 per personalità e tecnica e qualcosina in meno, ovvero un 4 per fisicità (ritengo il profilo da questo punto di vista un po’ indietro su alcune strutture muscolari e certamente questa sarà la componente su cui dover lavorare maggiormente ). Ma entriamo nel merito delle caratteristiche sopra evidenziate :la padronanza di palleggio, il senso della posizione e la capacità di lettura del tempo e dello spazio di intervento gli conferiscono una forte personalità che ne fanno un vero e proprio regista arretrato, riuscendo sempre trovare la soluzione più efficace e concreta a seconda della situazione di gioco ,da qui il paragone con quello che probabilmente è il suo beniamino in nazionale. Tutto ciò premesso, passiamo a quella che certamente è tra le sue foto migliori ovvero lo stacco di testa, in quanto naturalmente capace di scegliere il tempo di intervento non solo in fase difensiva ma anche in proiezione offensiva, dote questa che gli consentirà di includere nel suo rendimento stagionale anche qualche goal che per un difensore centrale rappresentano sempre un quid in più. Può giocare a mio avviso non solo come interno di difesa in una difesa a 4 ma anche come centrale di destra o di sinistra in una difesa a 3 in quanto dotato di una buona reattività sul breve e una buona accelerazione di distanze più lunghe, ma da regista difensivo come accennavo prima certamente esprimerebbe il massimo del suo potenziale. Un’ ultima nota per concludere : la faccia da bravo ragazzo tratto distintivo di una personalità preposta però al raggiungimento di obiettivi importanti cela difatti una sana cattiveria agonistica indispensabile per potersi affermare davvero tra i grandi nel panorama calcistico.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close