Leonardo Koutris è nato a Rodi il 23 luglio 1995. Possiede anche il passaporto brasiliano. E’ cresciuto nelle giovanili del Niki Rodos, piccolo club amatoriale dell’isola natale, per poi passare, a 16 anni, nelle file dell’Ergotelis. Il 28 gennaio 2013 ha firmato il suo primo contratto da professionista (a 17 anni e mezzo): gioca due partite con la seconda squadra in Football League (esordio il 10 aprile 2013 nella sconfitta per 2-1 con il Kallhitea) e nella stagione successiva fa il salto in prima squadra nella massima serie: l’esordio però è un ko per 3-0 contro l’Olympiacos il 1° dicembre 2013. Gioca 4 partite in quella stagione e 11 nella sucessiva.

Leonardo Koutris, Udinese, Genoa e Verona non chiusero

Nel 2015-2016 arriva il Pas Giannina con cui fa l’esordio il 17 aprile 2016 nella vittoria in trasferta per 1-0 a casa dello Skoda Xanthi. La stagione che si è appena conclusa, 2016-2017, è quella del consolidamento per Koutris che si affaccia anche sul palcoscenico internazionale e gioca due spezzoni di qualificazioni d’Europa League: il 21 luglio 2016 il secondo turno di ritorno contro i norvegesi dell’Odds, perso 3-1 dopo i supplementari, risultato che non preclude il passaggio al terzo turno (lui gioca 54′), e all’andata del terzo turno il 28 luglio, 29′ in campo contro gli olandesi dell’Az Alkmaar che vincono 1-0.

Quindi 28 gare di Super League e 2 assist contro Pae Veria (battuto 2-0 il 26 novembre 2016) e Panathinaikos (1-1 il 4 febbraio 2017). Leonardo è stato nel giro della nazionale Under 21, l’esordio lo ha fatto il 2 giugno 2015 nella sconfitta per 3-0 con la Slovenia. Nell’inverno 2016 si parlò di lui per l’Italia: lo cercavano Udinese, Verona e Genoa. E’ stato già annunciato e presentato dall’Olympiacos.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di ANDREA COSSU del 28/06/2017

cossu fotoEsterno sinistro di grandissima prospettiva, Giocatore piccolino, ma in fase di difesa si fa sentire molto, anche con avversari fisicamente molto più grandi di lui. Tutto sinistro, infatti predilige la fascia sinistra, è dotato di una ottima tecnica. Tatticamente in fase difensiva è una sicurezza, attento alle diagonali, chiude molto bene anche di testa, ha molta potenza nelle gambe, baricentro basso, ben messo a livello posturale, questo fa si che l’uno contro uno è quasi impossibile saltarlo. Personalità nelle ripartenze, ha una visione di gioco ad ampio raggio. Predilige il gioco corto, ma non disdegna i lanci lunghi, sia alla punta in profondità sia con il cambio gioco. In fase offensiva salta quasi sempre l’uomo. Gioca prevalentemente a 1 massimo 2 tocchi, quando è in difficoltà cerca il fallo, sintomo di maturità e esperienza. Quando ha l’opportunità crossa con precisione e potenza. Difficilmente taglia il campo da esterno al centro, predilige la fascia con tanta dedizione sia in fase offensiva che di ripiego. A mio avviso deve migliorare sia in fase realizzativa, con le doti che ha e con più audacia non sarebbe male come terzo di attacco, in più deve abituarsi ad usare il piede debole per penetrare anche dall’esterno verso il centro. Posso paragonarlo a Giaccherini in fase offensiva e Pisacane del Cagliari in fase di ripiego. Grandissimi margini di miglioramento e non sarei sorpreso di vederlo tra qualche anno nei campionati importanti.
FISICITA’ 4
TECNICA 5
ATTITUDINI TATTICHE 5
PERSONALITA’ 5
VALUTAZIONE SCOUT 4/5





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close