Laszlo Benes muove i suoi primi passi nel settore giovanile del club della sua città natale, il Dunajska Streda. Nel 2011 si trasferisce in Ungheria e prosegue per qualche anno la trafila nel Gyor, dove riesce anche a fare un’apparizione in prima squadra. Il 5/2/2015 torna in patria prelevato dallo Zilina ed in un anno e quattro mesi totalizza 2 gol e 2 assist in 31 presenze. Nell’estate 2016 viene acquistato per 2 milioni di euro dal Borussia Mönchengladbach, con cui firma un contratto quinquennale. In due anni e mezzo segna 1 rete in 11 partite, poi il 29/1/2019 passa in prestito all’Holstein Kiel militante in seconda divisione. Con la Slovacchia, dopo aver svolto la trafila delle selezioni giovanili dall’Under 16 fino all’Under 21, il 10/6/2017 debutta in Nazionale maggiore nel match valevole per le qualificazioni ai Mondiali 2018 vinto per 1-2 contro la Lituania.

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 22/12/2016

Marino Francesco commentiCentrocampista offensivo, giocatore tecnico e geometrico dotato anche di importanti mezzi fisici; ha un sinistro davvero apprezzabile col quale dribbla, lancia, conclude da fuori e disegna assist; lo vedo maggiormente come centrocampista centrale anziché come mezzapunta, perché è più portato al fraseggio ed alla costruzione piuttosto che alla conclusione ed ai movimenti offensivi: infatti nel suo dna ci sono il cross, il dribbling, la verticalizzazione, il lancio, il palleggio ed il tiro da fuori, ma tutto fatto con i tempi del centrocampista e non da vero numero 10; è più un elegante facitore di gioco che non un giocatore offensivo ossessionato dalla giocata; oltre a ciò, ha maggiormente il passo e l’andatura da centrocampista piuttosto che la rapidità e la famelicità di un giocatore offensivo; come fisico e come movenze ricorda abbasatnza l’ex Inter Ricky Alvarez o anche l’ex Palermo Franco Vazquez; sembra un giocatore molto interessante che però deve ancora trovare la sua posizione ed il suo ruolo tattico definitivo: a mio avviso, in un futuro prossimo, potrebbe ulteriormente arretrare il suo raggio d’azione in modo da mettere a disposizione la sua buonissima tecnica di base in un ruolo da centrocampista puro, come mezzala di regia o addirittura play-maker basso. Giocatore interessante e qualitativo.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close