Jorge Andrés Carrascal Guardo è nato a Cartagena, in Colombia, il 28 maggio 1998. Ha cominciato con gli Heroicos a giocare al calcio, per poi passare al Bolivar e continuare con i Milionarios. Fa l’esordio con il club di Bogotà che apparteneva al narcotrafficante José Gonzalo Rodriguez Gacha prima che fosse costretto dal governo a cedere le quote: a solo 16 anni, il 9 novembre 2014, subentrò a Luis Hernan Mosquera nella gara persa 1-0 contro il Deportes Tolima. Ha giocato un altro spezzone di gara il 7 novembre 2015, quando il Deportivo Medellin era già in vantaggio per 2-0. Il suo unico match giocato dal primo minuto con i Milionarios è il 17 marzo 2016 in Copa Colombia, quando arriva la vittoria per 2-0 con il Bogotà. Nella Coppa Nacional le presenze in tutte saranno 4.

Jorge Carrascal, per anticipare la Juve il Siviglia ha preso la Perla in stampelle

E’ soprannominato la Perla Cartegenera e nella estate scorsa si è legato al Siviglia fino al 2021. Per la verità il trasferimento si è concretizzato a maggio del 2016: il club spagnolo sapeva della concorrenza forte della Juventus e ha preferito chiudere in fretta anche se il ragazzo si era dovuto fermare per un infortunio al ginocchio che lo ha portato ad un intervento chirurgico al menisco. E’ arrivato in Spagna con le stampelle coronando il suo sogno: da bambino non ha mai nascosto le sue simpatie per Liga e il Barça di Ronaldinho. E’ stato inserito nel Siviglia Atletico, la compagine riserve militante in “Segunda Division”: gioca 28 minuti il 2 settembre nell’1-1 contro il Murcia, poi nuovi problemi al ginocchio. Il 12/7/2017 passa in prestito al Karpaty Lviv, nella massima serie ucraina.

 

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di MASSIMO D'URSO del 10/05/2017

D'Urso MassimoCaratteristiche tecniche: Tecnicamente molto valido, è un destro naturale, usa in modo corretto ed efficace anche il piede sinistro, buon calcio sia in termini di precisione che di potenza, deve migliorare nel gioco aereo, bravo nel gioco corto, possiede un buon dribbling, buona visione di gioco, valido nel fornire assist ai propri compagni
Voto 4

Caratteristiche fisiche: Buona struttura fisica, intesa sia sotto il profilo muscolare che di altezza possiede una buona forza esplosiva, che gli permette di vincere quasi sempre i duelli offensivi, è un normotipo, buona corsa e buona velocità di base con e senza palla, è un calciatore agile, veloce e rapido.
Voto 3

Caratteristiche tattiche:Tatticamente disciplinato ed applicato, è un calciatore con propensione offensiva, bravo nel creare superiorità numerica, è impiegato nel reparto di attacco nel ruolo di esterno alto di destra, svolge in maniera corretta entrambe le fasi di gioco, può essere utilizzato anche nel ruolo di trequartista, predilige ricevere palla sul piede e accentrarsi.
Voto 4

Caratteristiche caratteriali: Dimostra di essere un calciatore con un buon temperamento, disciplinato, positivo e propositivo verso i compagni.
Voto 5

Il calciatore in esame mi ricorda per caratteristiche tecnico-tattiche e fisiche El Shaarawy della Roma.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close