Ivan Saponjic cresce nelle giovanili del Partizan Belgrado, con cui esordisce in prima squadra il 30/11/2013 nel successo per 2-0 contro lo Spartak Subotica, sua unica apparizione di quell’annata. Nella successiva vince lo scudetto mettendo a referto 4 gol ed 1 assist in 14 presenze. Il 26/8/2015, nel ritorno dei preliminari di Champions League, va a segno nella vittoria per 2-1 in casa contro il BATE Borisov, ma a qualificarsi sono i bielorussi. Dopo altre 3 reti in 17 partite di campionato più 3 sfide in Europa League, il 13/1/2016 viene acquistato per 1.5 milioni di euro dal Benfica, con cui firma un contratto di 5 anni e mezzo e che lo aggrega alla propria formazione B. Nel primo scorcio finale di stagione con la nuova maglia si fa subito apprezzare, totalizzando 5 gol in 19 gare. Nella seconda, stavolta intera, colleziona 3 reti in 21 presenze, poi il 3/7/2017 passa in prestito allo Zulte Waregem. In nazionale sta svolgendo l’intera trafila delle varie selezioni giovanili, a partire dall’Under 16 fino all’attuale Under 21. Nel 2015 vince con l’Under 20 i Mondiali di categoria del 2015.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 15/11/2015

Marino Francesco commentiCentravanti molto dotato fisicamente, è destro di piede ma riesce ad utilizzare anche il mancino in modo efficace; giocatore possente e potente nella falcata, forte nel gioco aereo e soprattutto cattivo agonisticamente al punto giusto; vede bene la porta da tutte le posizioni, non è rapidissimo nelle movenze anche e soprattutto per la sua mole non indifferente; discretamente abile tecnicamente; ama giocare su tutto il fronte offensivo in modo da poter sfruttare tutti gli spazi che gli si aprono lateralmente e soprattutto frontalmente; credo che lui prediliga per caratteristiche giocare da solo in attacco anche perché mi sembra un giocatore assolutamente istintivo ed anche un po’ “anarchico” tatticamente nella scelta dei movimenti offensivi: a tal proposito credo che sia il terminale ideale ad esempio in un 4-2-3-1 come infatti viene utilizzato nell’Under 20 della Serbia; a mio avviso è un ’97 con grandi margini di crescita, soprattutto sotto gli aspetti dei fondamentali e della rapidità di esecuzione nei quali forse dovrebbe migliorare ulteriormente per poter aspirare ad una carriera davvero importante; molto abile in area di rigore sui cross laterali nei quali fa valere fisco e scelta di tempo nelle chiusure di testa e di piede con appunto entrambi i piedi; ha anche buon tiro e discreta mobilità: giocatore interessante.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close