Isaiah “Izzy” Brown, nato in Inghilterra ma di origini giamaicane, ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del West Bromwich Albion, arrivando addirittura ad esordire in Premier League il 4/5/2013, diventando il secondo giocatore più giovane di sempre ad aver giocato nella massima serie inglese a 16 anni e 5 mesi. Il 27 luglio seguente viene acquistato dal Chelsea che, pur essendo abbondantemente sotto età, lo aggrega subito alla propria compagine Under 21, con cui mette a referto nei primi due anni ben 11 gol e 9 assist in 32 presenze vincendo un campionato di categoria. Il 13/4/2015, nella finale della seconda edizione della “UEFA Youth League” contro lo Shakhtar Donetsk, realizza una doppietta da capitano nella vittoria per 3-2. Il 18 maggio seguente José Mourinho, con la prima squadra già matematicamente campione d’Inghilterra, lo fa debuttare nella sconfitta per 3-0 proprio contro il West Bromwich Albion entrando al 79′ al posto di Loic Remy. Il 10 luglio passa in prestito al Vitesse ed alla prima vera stagione nel calcio professionistico riesce a ritagliarsi il suo spazio, totalizzando 1 rete ed 1 assist in 22 partite. Il 15/8/2016 va sempre in prestito al Rotherham United militante nella “Championship”, la serie B inglese. E’ subito titolare collezionando 3 gol e 5 assist in 20 gare, ma il 6/1/2017 preferisce comunque cambiare maglia andando ancora in prestito ed in seconda divisione all’Huddersfield. Contribuisce alla storica promozione del club in Premier dopo 45 anni mettendo a referto 4 reti in 18 presenze. Il 25 luglio successivo si trasferisce di nuovo in prestito al Brighton, neopromosso in Premier League. Con la nazionale inglese, dopo aver fatto parte dell’Under 16, 17 e 19, milita attualmente nell’Under 20. Convocato dall’Under 19 per gli Europei di categoria del 2016, il 15 luglio va a segno nel secondo match della fase a gironi vinto 2-1 contro l’Olanda. Tre giorni dopo si ripete nel terzo vinto di nuovo 2-1 contro la Croazia.

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/12/2013

E’ una seconda punta normolinea dotata di ottima struttura fisica che può ancora potenziare dal punto di vista muscolare, in possesso di una buona forza. E’ di piede destro ma utilizza spesso anche il mancino, ha una tecnica davvero niente male e buone qualità nel controllo palla e nel dribbling, che sfrutta cercando diverse volte l’azione in solitaria. Scambia bene nello stretto e se la cava anche nei lanci, ma quello che gli riesce meglio è il tiro da fuori area, eccellente per potenza e precisione. In zona offensiva predilige puntare il centro nelle sue scorribande e cercare la conclusione, mentre senza palla si occupa di contenere gli avversari a centrocampo contrastandoli con grande decisione. Ha personalità e grinta.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close