Henry Onyekuru è nato a Onitsha, in Nigeria, il 5 giugno 1997. L’Eupen lo preleva il 7 luglio 2015 dall’ASPIRE Senegal ed ha fatto l’esordio in Proximus League, la seconda divisione belga, giocando 22′ il 5 settembre nel 2-2 con il Dessel Sport. Il 30 luglio 2016 è arrivato l’esordio in Jupiler Pro League nella sconfitta per 3-0 contro lo Zulte Waregem, la squadra che è costata all’Eupen anche l’eliminazione dalla Coppa, dove Onykuru fa l’esordio negli ottavi quando arriva la vittoria per 3-2 sul Bruges e anche il primo dei suoi due gol nel trofeo nazionale (quello del 2-0).

Henry Onyekuru, una macchina da gol e assist: 22 e 9 in 38 gare!

Straordinario il suo bottino in campionato, il nigeriano segnerà 12 gol e contribuirà in 7 occasioni a far segnare i compagni di squadra. Tra le perle anche una doppietta nelle 28 gare di campionato: il 26 dicembre all’Oostende. E ancora con una doppietta è iniziato il suo cammino nella marcia conclusiva della stagione: il 1° aprile rimette in piedi l’Eupen sotto di 2-0 in casa con il Roeselare, con l’uno-due di destro e sinistro. Dieci le reti in altrettante gare dei play off e 2 assist. Numeri importanti che hanno attirato le attenzioni di vari club importanti. Tra questi il 30/6/2017 la spunta l’Everton per 8 milioni di euro (contratto quinquennale), che lo gira subito in prestito all’Anderlecht. L’1/6/2017 debutta direttamente in Nazionale maggiore, nell’amichevole vinta per 3-0 contro il Togo.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di STEFANO FURLAN del 02/05/2017

STEFANO-FURLAN-web
Ragazzo normotipo, con una muscolatura esile. Ha una bella corsa elegante e sciolta. Calciatore con buona resistenza alla velocità, rapidità e cambi di direzione (stop e ripartenze). Voto 3

Tecnicamente bravo con il piede destro, buon controllo e protezione da fermo un po’ meno il controllo in velocità. Guida della palla buona tenendola sempre sotto controllo; sterza e cambia direzione con tempi giusti rubando spesso il tempo al diretto avversario, bravo nella trasmissione trovando in modo ottimale i compagni, specie quando si accentra da sinistra e cerca i compagni per l’imbucata (assist). Bravo nel saltare avversari buttandosi la palla avanti ( sfrutta la sua velocità).
Conclude con precisione verso la porta, non ha un tiro potente, il gioco aereo non è il suo forte, nei contrasti è deciso e determinato, ma il fisico esile lo penalizza nel corpo a corpo.
Somiglianza con il Caprari del Pescara un po’ meno potente. Voto 4

Gioca come esterno di attacco a sinistra, ama rientrare e concludere a rete o cercare i compagni, bravo per il gioco di ripartenza.
Può giocare molto bene anche come seconda punta.
Buona personalità, si sacrifica sia in fase offensiva per il pressing sia per i ripiegamenti in fase difensiva le Voto 3.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close