Hector Bellerin comincia a giocare nel Barcellona, per poi essere acquistato nell’estate 2011 dall’Arsenal. Firma il suo primo contratto (annuale) da professionista con i “Gunners” nel luglio 2013 e debutta in prima squadra il 25 settembre, quando entra al 95’ al posto di Mikel Arteta in Coppa di Lega contro il West Bromwich. Il 22 novembre viene annunciato il suo passaggio in prestito al Watford, militante nella “Championship” (la serie B inglese). Otto giorni dopo esordisce con la nuova maglia, subito titolare, nella brutta sconfitta casalinga per 0-3 contro lo Yeovil Town. Totalizza 8 presenze per poi tornare dal 18/2/2014 all’Arsenal, che lo aggrega alla propria formazione Under 21 dove mette a referto 2 gol ed 1 assist in 7 partite nel restante scorcio di stagione. Dall’estate seguente viene promosso in prima squadra da Arsene Wenger e colleziona 2 reti ed 1 assist in 20 gare più 4 apparizioni in Champions League, vincendo anche la FA Cup. Nel 2015/16 è definitivamente il titolare della fascia destra e totalizza 1 gol e 5 assist in 36 presenze più 1 assist in 6 sfide di Champions. Con la Spagna, dopo aver svolto l’intera trafila delle selezioni giovanili dall’Under 16 fino all’Under 21 (disputa con l’Under 19 gli Europei di categoria del 2014 terminando la propria corsa in semifinale contro la Francia), il 29/5/2016 debutta in Nazionale maggiore nell’amichevole vinta 3-1 contro la Bosnia-Erzegovina. Il CT Vicente del Bosque lo convoca poi per gli Europei in Francia dello stesso anno in sostituzione dell’infortunato Dani Carvajal.

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/02/2014

Normotipo, rapido, fisicamente e muscolarmente ancora da completarsi, buona sia l’accelerazione che la facilità di corsa. Buono sotto l’aspetto tecnico, destro, utilizza anche l’altro piede per manovrare, in possesso di un buon calcio e discreto nel gioco aereo. Tatticamente in fase di possesso palla è bravo a trovare sia il tempo che lo spazio per partecipare con buoni risultati alla manovra della propria squadra, dove attacca sia il fondo per metterla al centro che la porta per cercare il tiro, avendo una discreta visione della stessa. In fase di non possesso sta quasi sempre nella posizione giusta però può migliorare ancora, sia sotto l’aspetto della tattica individuale che collettiva, ma vista la sua giovane avrà sicuramente modo di farlo. In possesso di un buon temperamento e di una buona personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close