schedagabrielGabriel dos Santos Magalhães è nato a San Paolo il 19 dicembre del 1997. Dopo tutta la trafila nelle giovanili dell’Avai, fa il suo esordio da professionista il 15 maggio del 2006, nella sconfitta per 2-1 contro il Bahia. Alla fine collezionerà 19 presenze nella Serie B brasiliana, con il bottino di un gol e ben sei ammonizioni. A gennaio 2017 il nuovo proprietario del Lille, molto attivo sul mercato brasiliano, lo porta in Francia facendogli firmare un contratto di 4 anni e mezzo.

Gabriel, solo una presenza con il Lille e allora prestito al Troyes

I primi 6 mesi europei non sono stati molto esaltanti. Complici le difficoltà di ambientamento e la concorrenza, il gigante brasiliano ha giocato solamente otto minuti in campionato. Così il 28/6/2017 passa in prestito al Troyes neopromosso in Ligue 1. In nazionale ha fatto parte dell’Under 20, disputando il Campionato sudamericano di categoria del 2017.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 31/05/2017

Marino Francesco commentiDifensore centrale brasiliano dotatissimo sul piano fisico. Giocatore alto e ottimamente strutturato; forte nei contrasti, deciso negli interventi con apprezzabili doti prettamente difensive. Molto bravo ad essere sempre ottimamente allineato con i compagni di reparto, cerca sempre di tenere unita e compatta la linea. Ha personalità e cattiveria agonistica aspetti questi basilari per un difensore di livello; sempre molto concentrato in partita nella marcatura e come detto nell’allineamento; praticamente insuperabile nel gioco aereo frontale sul quale fa valere in modo netto la sua statura/struttura imponente. Non è velocissimo data anche la sua stazza molto al di sopra della media; tecnicamente non ha una tecnica sopraffina infatti nei disimpegni palla al piede si limita a giocar palla sull’uomo smarcato più vicino a lui senza avventurarsi mai o quasi in dribbling o giocate improvvide e rischiose. Calcia bene col mancino mentre usa poco o nulla il destro; può giocare sia da centrale sinistro in una linea a quattro (sistema di gioco nel quale a mio avviso rende maggiormente) o anche nella linea tre da intermedio sinistro (non da centrale puro poiché come detto non ha una grande capacità di far ripartire l’azione in modo risoluto e qualitativo) e soprattutto a mio parere non può fare il terzino sinistro in una difesa a quattro (ruolo nel quale talvolta nel suo club è stato utilizzato) perché avendo leve abbastanza lunghe soffrirebbe tantissimo negli uno contro uno con brevilinei. Mi sembra un difensore abbastanza promettente che ha qualche analogia con Umtiti del Barcellona rispetto al quale probabilmente è più solido a livello difensivo ma leggermente meno qualitativo.
Nel complesso è un difensore decisamente interessante.
FISICITA’ voto 4
TECNICA voto 2
PERSONALITA’ voto 3
ATTITUDINI TATTICHE voto 3
VALUTAZIONE SCOUT voto 3





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close