Federico Chiesa, figlio del bomber Enrico ex Sampdoria, Parma, Fiorentina e Lazio, muove i suoi primi passi nel settore giovanile della Settignanese (frazione di Firenze), per poi all’età di 10 anni approdare in quello della Fiorentina. Nella formazione Primavera viola totalizza 8 gol e 2 assist in 29 presenze, finché nell’estate 2016 viene promosso in prima squadra dal tecnico Paulo Sousa. Il 20 agosto, a 18 anni, esordisce in serie A alla prima giornata di campionato e subito da titolare, nella sconfitta per 2-1 in trasferta contro la Juventus venendo sostituito all’intervallo da Cristian Tello. Il 29 settembre debutta anche in Europa League, entrando al 61’ nella vittoria per 5-1 contro il Qarabag. Proprio nel ritorno contro gli azeri segna il suo primo gol in maglia viola, mentre il 21/1/2017 arriva la prima marcatura in campionato nel successo per 0-3 contro il Chievo. In nazionale, dopo aver fatto parte dell’Under 19, milita attualmente nell’Under 20.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di MAURIZIO MANFRA del 02/02/2017

Manfra MaurizioBrevilineo, probabilmente ha già raggiunto il suo massimo sviluppo in altezza; al contrario muscolarmente, allenandosi con costanza e considerando la giovane età, ha sicuramente ampi margini di crescita, ha il classico fisico da ala. E’ dotato di buona resistenza aerobica, grande corsa sia in quantità che qualità: potente, sciolta, naturale, elastica con ottima frequenza, bella da vedere. Rapido e veloce nel breve, dotato di un buonissimo cambio di passo sia con che senza palla. Notevole forza muscolare evidente nei cambi di direzione oltre che nel calcio, contrasta deciso. Il giocatore è nel complesso coordinato nei movimenti, in modo particolare si nota sia in fase di ricezione che conduzione del pallone. Dotato di ottimo equilibrio sia statico, dinamico che in volo, è difficile sbilanciarlo. Ha anche un’ottima capacità di anticipazione: “gioca, vede e prevede”. Tipica ala destra, dotato di ottima tecnica, destro naturale che all’occorrenza usa anche il sinistro. Nella ricezione, conduzione e trasmissione del pallone è fluido con ottimi tempi di gioco sia con che senza pressione: sa velocizzare e/o rallentare la giocata se necessario sapendosi districare, palla al piede, anche nelle situazioni più complicate ed apparentemente compromesse, salta facilmente l’avversario nell’uno contro uno. Ha inoltre ottimi tempi d’inserimento e smarcamento, che lo rendono una spina nel fianco per le difese avversarie. Ha un ottimo dribbling ed un eccellente cambio di direzione sia con che senza palla. Ha la capacità di servire assist e mettere il proprio compagno in zona gol. Per natura, dopo uno scambio rapido, attacca lo spazio oppure cerca l’uno contro uno sfruttando tecnica e velocità per poi calciare in porta. Ha una spiccata predisposizione al sacrificio per la fase difensiva, dove appunto non si risparmia. Freddo sottoporta, sempre concentrato, umile e combattivo. Nonostante la giovane età i compagni lo cercano molto per la realizzazione della manovra di gioco, indice di grande personalità. Sportivo verso gli avversari nonostante non gli concedano sconti. Sa gestire il rapporto con l’arbitro e tutti i protagonisti della gara. Fa della velocità e della tecnica le sue armi vincenti. E’ di ottime prospettive e merita tutta l’attenzione di un grande calciatore.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close