Facundo Federico Waller Martiarena è nato il 9 aprile 1997 a Colonia del Sacramento, nell’area sud-occidentale dell’Uruguay. Calcisticamente è cresciuto nel Plaza Colonia, la squadra della sua città natale, dove ha svolto tutta la trafila nelle giovanili, fino ad arrivare in seconda divisione a 16 anni, stagione 2013-2014. Due presenze in quella stagione e altre due in quella successiva, 2014-2015. Nel 2015-2016 arriva l’esordio nel Torneo di Apertura di Prima Divisione uruguaiana: è il 15 agosto 2015 contro il Rentistas. Il bilancio finale dice 14 presenze e 2 assist. Protagonista con l’Under 20 nel Sudamericano di categoria, dove ha trovato anche il gol nel 3-0 contro la Colombia. Durante la rassegna continentale, è stato visionato da diverse squadre europee, compreso il Cagliari.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di EMILIO SCIBONA del 16/02/2017

EMILIO-SCIBONABrevilineo dalla struttura fisica minuta, Facundo Waller è un incursore di centrocampo. Mancino che usa il destro per lo più in fase d’appoggio, Waller gioca sia da esterno/ala che da interno di centrocampo. Dotato di grandissima velocità e resistenza, Waller mostra una grande capacità di lettura del gioco ed ha dei tempi di inserimento senza palla eccellenti che gli consentono di aprire gli spazi per i compagni di squadra. Dal punto di vista tecnico è un giocatore dalle buone doti di palleggio e possesso del pallone, pur risultando talvolta scoordinato per via di una postura sbagliata in fase di gestione della sfera. Per quanto riguarda le conclusioni, Waller ha un tiro tanto strano quanto insidioso in quanto si tratta di un calcio a palombella mediamente potente, forse figlio delle posture scoordinate di cui sopra che ogni tanto assume. In fase difensiva, Waller è un giocatore gagliardo e generoso che aggredisce i suoi opposti, siano essi portatori di palla o meno. Il suo modo di giocare ricorda per sommi capi quello di Diego Laxalt. In prospettiva futura, Waller è un giocatore interessante che può aspirare ad una carriera di livello a patto chiaramente di completare la sua maturazione calcistica in maniera lineare e di migliorare il suo approccio alla gestione della sfera, troppo meccanico, che rischia di limitarne le potenzialità tecniche esistenti.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close