Eric Dier, nato a Cheltenham in Inghilterra, si trasferì giovanissimo con la famiglia in Portogallo e proprio per questo la sua formazione calcistica avvenne con lo Sporting Lisbona, con cui esordì fra i professionisti l’11/11/2012 partendo titolare nel match contro lo Sporting Braga. Nel club lusitano totalizza 1 rete e 4 assist in 28 presenze, poi il 31/7/2014 viene acquistato per 5 milioni di euro dal Tottenham, tornando così nel suo paese natale. Il 16 agosto seguente debutta con la nuova maglia, nella vittoria per 0-1 sul campo del West Ham, segnando il gol decisivo al 93′. Si ripete una settimana più tardi, realizzando la rete del raddoppio nel successo per 4-0 contro il QPR. Chiude la sua prima ottima annata in Premier League collezionando 2 gol e 2 assist in 28 partite, più 4 sfide in Europa League. Nella seconda si migliora ancora, mettendo a referto 3 reti e 2 assist in 37 gare più 9 apparizioni in Europa League. Con l’Inghilterra, dopo aver svolto l’intera trafila delle selezioni giovanili dall’Under 18 fino all’Under 21, esordisce il 13/11/2015 in Nazionale maggiore nell’amichevole persa 2-0 contro la Spagna. Il 26/3/2016 realizza al 90′ il definitivo 2-3 che consente agli inglesi di superare, sempre in amichevole, i campioni del mondo in carica della Germania. Nel maggio seguente il CT Roy Hogdson lo convoca per gli Europei in Francia.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/06/2015

Nato difensore centrale nello Sporting Lisbona, passato al Tottenham il manager Pochettino lo ha utilizzato il primo anno da terzino destro, mentre dal secondo in poi da centrocampista davanti alla difesa. Longilineo dotato di un ottimo fisico, in possesso di grande forza ed anche di una buona progressione. E’ sinistro ed ha una tecnica discreta, ha un buon controllo e se la cava bene nei lanci e nei passaggi, riuscendo ad uscire palla al piede senza dover buttare via la sfera; è bravo poi nel gioco aereo ed ha una buona elevazione come pure degli ottimi tempi dello stacco. Effettua ottimamente la fase difensiva, ha buone conoscenze tattiche e sa leggere in modo eccellente i movimenti e le intenzioni degli avversari, andando quindi ad intercettare i passaggi anticipando la punta. Soffre un po’ l’uno contro uno contro i giocatori veloci, ma sopperisce facendo un buon lavoro di marcatura e pressando per non dare spazio al diretto contendente. E’ un calciatore intelligente e con personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close