Daniel Arzani è un calciatore iraniano (nato a Chorramabad il 4 gennaio del 1999) naturalizzato australiano. Cresciuto nelle giovanili del Melbourne City, ha debuttato in prima squadra il 21 ottobre 2016 in occasione del match perso 3-2 contro il Perth Glory. Totalizza in due annate 2 gol e 3 assist in 24 presenze, poi il 9/8/2018 viene acquistato per 890.000 euro dal Manchester City, con cui firma un contratto triennale e che 8 giorni dopo lo gira in prestito biennale al Celtic. Con l’Australia, dopo aver fatto parte dell’Under 17 e 23, l’1/6/2018 esordisce in Nazionale maggiore nell’amichevole vinta per 4-0 contro la Repubblica Ceca. Viene poi convocato per i Mondiali in Russia dello stesso anno, risultando il calciatore più giovane della competizione.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di EMILIO SCIBONA del 29/06/2018

Daniel Arzani è un trequartista esterno normolineo dalla struttura fisica asciutta e discretamente definita per un 19enne. Destro naturale, Arzani usa il piede debole solamente quando non può fare altrimenti per mantenere il possesso o giocare la sfera. Dotato di una buona velocità e di un ottimo spunto sul breve, Arzani nonostante sia “mono-piede” eccelle nel dribbling, aiutato sia da un buon controllo della sfera sia dal primo passo abbastanza bruciante, risultando difficile da contenere in una situazione di 1vs1. Bravo nei passaggi corti e discreto in quelli lunghi, Arzani ha una buona visione di gioco specie se parametrata allo standard del ruolo ma in fase di rifinitura tende talvolta a ricercare eccessivamente la giocata. Dotato di un tiro più preciso che potente e bravo nel calciare a giro (una soluzione che però cerca con troppa insistenza) il giocatore deve ancora sviluppare il sangue freddo che serve in fase di finalizzazione, tipico  degli esterni offensivi di talento. Giocatore che taglia relativamente poco, i movimenti senza palla di Arzani sono movimenti d’avvicinamento alla sfera finalizzati alla ricezione della stessa. In fase difensiva il giocatore tende a ostacolare il portatore di palla a patto di averlo in visione per poi tornare nella propria metà campo con discreta intensità ma senza mostrare doti extra. Giocatore che ricorda molto il primo Jesus Navas seppur con una maggiore tendenza al dribbling invece che allo scatto in velocità, Arzani rappresenta un giocatore interessante per qualità e personalità e può senza dubbio aspirare ad una buona carriera: è importante però che si misuri il prima possibile all’interno di un contesto diverso da quello attuale per raggiungere la sua maturità calcistica: in tal senso appare per lui più auspicabile almeno una tappa intermedia prima di tentare un salto in una big per il quale, attualmente non sembra pronto.

EMILIO-SCIBONA





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close