Corentin Jean muove i suoi primi passi nel settore giovanile dello Chemery Mehers St. Romain, per poi proseguire un paio d’anni in quello del Blois e dal 2010 approdare al Troyes. Già dall’estate 2012 viene promosso in prima squadra ed in tre stagioni in Ligue 2 totalizza 17 gol e 4 assist in 64 presenze, risultando tra i protagonisti principali della promozione in Ligue 1. Nell’estate 2015 viene acquistato per 4 milioni di euro dal Monaco, con cui firma un contratto quinquennale ma che lo lascia ancora in prestito al Troyes. Nonostante l’immediata retrocessione in Ligue 2, è autore comunque di una buonissima annata collezionando 5 reti ed 1 assist in 34 partite, per poi cominciare la sua avventura al Monaco. Impiegato pochissimo (1 assist in 2 gare di campionato più un’apparizione in Champions League), il 23/1/2017 passa in prestito al Tolosa. Qui ritrova continuità e nello scorcio finale di stagione mette e a referto 1 gol e 4 assist in 16 presenze. Il 3 luglio seguente il Tolosa lo acquista a titolo definitivo, facendogli firmare un contratto quadriennale. In nazionale ha svolto l’intera trafila delle varie selezioni giovanili, a partire dall’Under 16 fino all’Under 21.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 10/11/2016

Marino Francesco commentiAttaccante centrale o anche esterno/seconda punta brevilineo, scattante, rapido e anche veloce, giocatore furbo, scaltro, estremamente reattivo in area di rigore, dotato di un grandissimo fiuto del gol; la sua migliore dote è quella del posizionamento, infatti si trova sempre dove cade o staziona il pallone; è un destro che però sa segnare anche col piede mancino e nonostante abbia una corporatura “tascabile” ha anche ottima scelta di tempo sui palloni alti ed è abilissimo ad attaccare il primo palo sui cross; in fase di transizione attacca ottimamente la profondità, mentre non partecipa molto allo sviluppo dell’azione; se dovessi paragonarlo ad un giocatore del campionato italiano direi che somiglia a Sau del Cagliari, forse con meno doti balistiche del sardo; mi sembra un elemento ideale per giocare da seconda punta in coppia con un attaccante più strutturato di lui; di certo la statura e la struttura lo penalizzano abbastanza in un calcio nel quale la forza fisica è una caratteristica preponderante, ma aldilà di ciò credo sia un elemento molto interessante che nel campionato francese può davvero fare la differenza, poiché attaccanti di taglia non elevata tipo Martial anni fa o Lacazette riescono a ritagliarsi un posto decisamente importante.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close