Brandon Onkony è nato il 2 dicembre 1997 a Montreux, in Svizzera: ha origini congolesi. E’ cresciuto calcisticamente nel club di casa, il Montreux, e anche nel Losanna. Il 10 giugno 2016 il Montreal Impact del presidente Joe Saputo, numero uno anche del Bologna, annuncia la firma di Onkony come contratto giovanile. E’ il passaggio intermedio per arrivare in prima squadra, dove il ragazzo fa il suo debutto contro il Cincinnati, subentrando al 76′. Onkony era arrivato a Montreal nell’estate 2015, in agosto, e aiutò la squadra Under 18 a raggiungere il traguardo dei play off in campionato totalizzando 13 presenze con quella squadra.

Brandon Onkony, Saputo e Giovinco nel destino

Sette presenze con il Montreal: dopo Cincinnati ha giocato contro Louisville, i New Yord Red Bulls, il Rocester, di nuovo Cincinnati, Wilmington e ancora Louisville. A febbraio c’è stato il passaggio al Toronto. Con la squadra giovanile del club in cui milita Sebastian Giovinco, Onkony gioca la Viareggio Cup. L’esordio lo fa il 13 marzo 2017 contro la Maceratese nella partita che finisce 3-3 e in cui segna anche un gol, quello che al 93′ dà il pareggio alla squadra canadese. Il 15 ha giocato contro la Juventus (1-1 il finale).

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FERNANDO DE CHIARA del 23/03/2017

De Chiara FernandoSi tratta di un giocatore giovane dal fisico robusto e imponente grazie ai suoi 190 cm di altezza con tanta voglia di esplodere. Veloce nei recuperi difensivi, buono nell’anticipo, reattivo, rapido nelle chiusure. E’ un centrale difensivo destro naturale (usa anche il piede sinistro) e fa del gioco aereo uno dei suoi principali punti di forza. Il suo ruolo principale è difensore centrale di una difesa a 4, ma può essere impiegato anche come centrale destro in una difesa a 3 e anche come terzino destro. Riesce a unire alle doti tecniche una buona lucidità tattica e una spiccata personalità. Ha un buon senso della posizione in campo ed è dotato di un ottimo lancio; deve migliorare nell’uno contro uno. E’ un difensore giovane con notevoli margini di miglioramento e di prospettiva, da prendere in considerazione.

Per una valutazione in una scala da 1 a 5 possiamo descrivere:

• FISICITÀ: 4
• TECNICA: 3
• ATTITUDINI TATTICHE: 4
• PERSONALITÀ: 4

Per le sue caratteristiche fisiche, per come si muove in campo e per il ruolo che ricopre BRANDON ONKONY somiglia molto a MODIBO DIAKITE’ da giovane (portato in Italia da me al Pescara calcio settore giovanile).

La valutazione dello scout finale generale di BRANDON ONKONY (da 1 a 5) è 4.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close