schedasimakala

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ba-Muaka Simakala è un tedesco di origini congolesi: è nato infatti a Eschweiler, nella Nord-Renania Westfalia, il 28 gennaio 1997. Ha cominciato la sua carriera nelle giovanili dell’Aachen, per poi approdare a 14 anni nel vivaio del Borussia Moenchengladbach. Tracce del suo score in carriera emergono dalla stagione 2012-2013 quando gioca nella Bundesliga West B Junioren e il 12 agosto 2012 fa l’esordio nella sconfitta per 3-1 con i ragazzi dello Schalke 04: 25 presenze e 7 gol il bilancio della stagione, con due punte, il 19 agosto il primo gol e un assist nel 4-0 al Siegen e il 9 marzo 2013 la tripletta contro al suo passato di bambino, l’Aachen. Nella stagione successiva galleggia tra la squadra A e la B Junioren:  in una fa l’esordio, il 22 marzo 2014, nel rocambolesco 4-4 con il Duisburg. Nell’altro consolida il suo score con 11 gol e 5 assist in 18 partite.

Ba-Muaka Simakala, ha sfidato la Juve in Youth League e l’ha battuta

La stagione 2015-2016 è quella del salto in pianta stabile nella Junioren A: 15 gol e 8 assist in 22 partite, l’esordio in Youth League il 15 settembre 2015 e un gol nella sconfitta per 4-2 con il Siviglia: è suo l’assist del 3-0 alla Juve Primavera il 3 novembre 2015 (poi la gara finirà 3-2). In questa stagione che si è appena conclusa oltre alle 19 presenze con 4 reti e 3 assist nella Regionalliga West con la squadra Riserve del G’ladbach, è arrivato l’esordio nella Bundesliga, il 21 gennaio 2017 nello 0-0 con il Darmstadt: è stato in campo 10′ al posto di Raffael. In nazionale ha scelto per ora le giovanili tedesche e ha esordito il 17 novembre 2014 nell’1-1 in amichevole con la Turchia.

 

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 14/06/2017

Marino Francesco commentiTrequartista di colore dalle grandi potenzialità fisiche e tecniche. Giocatore molto bravo dotato di qualità, senso del gol ed anche di una più che buona visone di gioco. Potrebbe giocare anche esterno offensivo (soprattutto a sinistra) ma tende spesso e volentieri ad accentrarsi per fare poi la giocata; ha qualità, questo è indubbio e la cosa che balza subito all’attenzione è che utilizza in modo pressoché identico entrambi i piedi pur essendo mancino naturale. E’ un tipico numero dieci utilizzabile soprattutto dietro le due punte (modulo 4-3-1-2) oppure alle spalle del centravanti: proprio in questa posizione ritengo possa sprigionare tutte le sue doti. Vede bene la porta e sa vedere molto bene il gioco infatti riesce a fare assist per i compagni vedendo traiettorie,corridoi e spazi che un giocatore normale farebbe fatica soltanto ad immaginare. Oltre all’aspetto tecnico, piace particolarmente anche la sua struttura fisica esplosiva e resistente che lo rende un trequartista moderno dotato anche di risorse fisiche molto al di sopra della media. Ovviamente ha grandi margini di miglioramento soprattutto sotto l’aspetto tattico perché spesso non riesce a trovare la posizione giusta in campo. Deve poi anche imparare a gestirsi fisicamente in modo intelligente dato che spesso tende ad estraniarsi un po’ troppo dalla partita per poi riapparire con fiammate improvvise; giocatore qualitativo ma estremamente discontinuo.
FISICITA’ voto 3/4
TECNICA voto 3
ATTITUDINI TATTICHE voto 3
PERSONALITA’ voto 3
VALUTAZIONE SCOUT voto 3





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close