Artem Radchenko è un prodotto del vivaio del Metalist Kharkiv, debuttando in prima squadra il 14/4/2012 nel match contro l’Illichivets Mariupol. Dopo un totale di 16 presenze tra campionato ed Europa League ed un breve passaggio al Goverla Uzhgorod (3 mesi da aprile 2015 senza mai giocare), nell’estate seguente passa a parametro zero all’Hajduk Spalato con cui firma un contratto triennale. Alla prima stagione con la nuova maglia fa appena 4 apparizioni. In nazionale sta svolgendo la trafila delle selezioni giovanili dall’Under 16 fino all’attuale Under 21.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/10/2015

E’ un brevilineo dalle leve corte e dal fisico leggero, ma sufficientemente solido per resistere ai contrasti degli avversari. Dal punto di vista podistico, ha un buono scatto ed un’apprezzabile velocità sia nel breve che nel lungo, grazie ad una corsa caratterizzata da un’alta frequenza di falcate. Tecnicamente parlando ha uno stop discreto ed un controllo di palla sufficiente, ma deve migliorare nel modo di impattare la sfera, poiché a volte o la colpisce in maniera un po’ sporca, oppure arriva al tiro in maniera un po’ scoordinata. Riesce comunque ad effettuare dei buoni appoggi in orizzontale e delle pregevoli imbucate in verticale, con la punta-esterno del piede destro. Inoltre se la cava benino nell’utilizzare il piede sinistro. Tatticamente è un esterno sinistro, che può giocare sia nel tridente di un 4-3-3, sia nei tre dietro la punta in un 4-2-3-1. In fase offensiva il suo movimento tipico è il taglio senza palla, alle spalle dei difensori, che effettua partendo dalla fascia e convergendo velocemente in area di rigore. In fase di non possesso è molto diligente e rientra nella propria metà campo, aiutando il terzino nel fronteggiare le sovrapposizioni degli esterni avversari. Caratterialmente è il tipico calciatore agguerrito ed agonistico dell’Europa orientale, che si impegna tanto e pressa a tutto campo, riuscendo comunque ad essere corretto e poco falloso. Per il momento è adatto a campionati di livello medio-basso come la Prem’er-Liha ucraina pur avendo dei margini di miglioramento.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close