Antonio Barreca cresce in uno dei club della sua città natale, il Torino. Con la Primavera totalizza in due stagioni 2 gol in 42 presenze sfiorando anche lo scudetto, perso in finale ai rigori contro il Chievo. Il 4/7/2014 passa in prestito al Cittadella in serie B, dove guadagna subito il posto da titolare ed è protagonista di un’ottima annata, in cui colleziona 1 rete ed 8 assist in 38 partite. Nell’estate 2015 va sempre in prestito ed in B, stavolta oneroso di 500.000 euro, al Cagliari, dando il suo contributo all’immediato ritorno in A dei sardi con 3 assist in 15 gare. Rientrato al Torino, il nuovo tecnico Sinisa Mihajlovic lo conferma nella rosa e lo lancia nella massima divisione. In nazionale sta svolgendo tutta la trafila delle selezioni giovanili, a partire dall’Under 18 fino all’attuale Under 21.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di MAURIZIO MANFRA del 03/11/2016

Manfra MaurizioIn pieno peso forma, assolutamente proporzionato, è da considerarsi morfologicamente longilineo. E’ un terzino sinistro che occupa tutta la fascia in maniera veloce e costante, in linea con le necessità richieste dal suo ruolo e dal suo tipo di gioco. Sviluppa prevalentemente caratteristiche legate alla velocità, continua e costante in relazione ad ogni tipo di movimento effettuato ed alla rapidità con la quale riesce grazie a movimenti repentini (vedi partita Udinese-Torino del 31/10/2016) a liberarsi in posizione adeguata per ricevere il passaggio, dimostra buona resistenza portando a termine la gara senza accusare alcuna difficoltà fisica. Sufficientemente esplosivo e portato comunque a prediligere movimenti in progressione o sullo slancio. Dimostra ottime doti coordinative, nella fase d’attacco i suoi movimenti vengono compiuti sempre in maniera eccellente, i tempi di reazione nell’occupare lo spazio migliore sono ottimi, il ritmo continuo che dà alle sue avanzate ed alla sua propositività lo sono altrettanto. E’ sempre orientato correttamente nella ricezione delle linee di passaggio e si predispone in maniera fluida per appoggiare la palla o per ricevere lo scarico dai compagni. Nella linea difensiva deve migliorare l’orientamento e l’equilibrio in copertura sul suo avversario in fase di rientro sui cambi di gioco, dove fatica in alcuni frangenti a scegliere il tempo dell’intervento. Tuttavia ciò è da contestualizzarsi all’interno di una squadra dove sia l’atteggiamento che la qualità tecnica lo portano sempre a marcare in inferiorità numerica, inoltre la giovane età senza dubbio gli permetterà con l’allenamento e la maturazione tattica di migliorare alcuni movimenti in campo. Reagisce alle situazioni di gioco con velocità e concretezza, in considerazione del fatto che una delle sue  migliori caratteristiche è la tempestività a trasformare da difensiva ad offensiva la propria giocata. E’ prevalentemente mancino, utilizza correttamente il destro in fase di appoggio anche a media distanza. Dimostra nel complesso una buona tecnica di base, dovrebbe perfezionare il controllo nello stretto mentre è buona la complessità di gestione della palla. Il suo dribbling è finalizzato al raggiungimento del fondo per il cross al centro, quindi scaturito da una progressione veloce o da una ripartenza, non eccessivo e vincolato alla migliore giocata da compiere in quel momento. Ha buon calcio verticale che in alcuni casi, visto l’atteggiamento tattico della sua squadra e la precisione, diventa schema per verticalizzare verso i propri attaccanti. Contrasta con efficacia qualsiasi tipo di avversario, il gioco aereo in fase difensiva è soddisfacente. Determinato e concentrato per tutta la gara, dimostra di impegnarsi anche a risultato acquisito. Ha grinta e carattere, i suoi compagni lo riconoscono come uno dei leader del gruppo. Lo dimostra il fatto che è considerato una delle fonti principali di gioco ed un compagno a cui affidare il pallone in qualsiasi tipo di azione. Maturo e concreto considerando la sua giovane età, ha ampi margini di miglioramento, dimostra volontà e sacrificio nel suo modo di stare in campo. Trovandosi a contatto con tecnici preparati, maturando esperienza ed elevando tecnicamente il contesto nel quale gioca può aspirare tranquillamente ad essere titolare nel  campionato di serie A.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close