Alex Iwobi, nipote dell’ex calciatore Jay-Jay Okocha, nasce a Lagos ma si trasferisce in Inghilterra quando aveva appena 4 anni. Dal 2004 entra a far parte del settore giovanile dell’Arsenal e con la formazione Under 21 del club totalizza 12 gol e 4 assist in 38 presenze, più 3 marcature in 9 sfide tra seconda e terza edizione della “UEFA Youth League”. Il 27/10/2015 il tecnico della prima squadra Arsene Wenger lo fa debuttare nei sedicesimi di Coppa di Lega, subito da titolare, vinti per 3-0 contro lo Sheffield Wednesday. Quattro giorni dopo esordisce anche in Premier League, entrando al posto di Mesut Ozil nel successo per 3-0 contro lo Swansea. Chiude la sua prima stagione da professionista collezionando 2 reti e 2 assist in 13 partite, più 2 apparizioni in Champions League. A livello giovanile decide di rappresentare l’Inghilterra dall’Under 16 fino all’Under 18. Poi accetta la chiamata della Nazionale maggiore della Nigeria e debutta l’8/10/2015, entrando al 57’ al posto di Ahmed Musa nell’amichevole giocata in campo neutro a Visé in Belgio e persa 2-0 contro la Repubblica Democratica del Congo.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di STEFANO AVINCOLA del 17/11/2016

Avincola StefanoCalciatore che può ricoprire sia il ruolo di trequartista centrale che quello di esterno offensivo di sinistra o di destra, il suo piede forte è il destro ma riesce ad utilizzare con buoni risultati anche il sinistro. Schierato nella maggior parte delle gare disputate da esterno sinistro, si può notare come con la sua squadra in fase di possesso, tende nella maggior parte dei casi  ad accentrarsi, sia per smarcarsi e proporsi a ricevere un passaggio oppure con palla al piede, per compiere percussioni, combinazioni di gioco ed assist. Sia partendo da esterno o da trequartista centrale, dimostra un’ottima padronanza dei gesti tecnici da fermo (dribbling, protezione palla), così come anche in velocità (controllo, dribbling, dai e vai), buona è la capacità di vedere la varietà di giocate a disposizione, capire quelle che sono le più adatte e quindi scegliere ed applicare la migliore con i tempi giusti. Viste le sue caratteristiche, quando è schierato da esterno avremmo molti tagli ed inserimenti centrali ma non avremmo cross dal fondo. Il tiro da fuori è uno dei gesti tecnici dove deve acquisire più sicurezza. Fisicamente è un normotipo, che riesce a vincere la maggior parte dei contrasti grazie ad una buona coordinazione abbinata ad una buona forza.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close