Alessandro Bastoni è nato il 13 aprile 1999 a Casalmaggiore, in provincia di Cremona. Inizia a giocare in una piccola squadra, la Cannatese, allenata dal papà. A 7 anni entra nel vivaio dell’Atalanta: dicono che lo porti lì Franco Maffezzoni, osservatore del club bergamasco e padre di una sua compagna di classe. La trafila in nerazzurro dura 10 anni, scalando squadre e campionati giovanili, fino all’esordio in Coppa Italia contro il Pescara il 30 novembre 2016 (3-0 il finale).

Alessandro Bastoni, dall’esordio in Coppa alla prima in Serie A

In campionato l’esordio è arrivato il 22 gennaio 2017, ancora in casa, contro la Sampdoria battuta 1-0. A Bastoni toccheranno poi altre due gare in serie A. Con i ragazzi dell’Atalanta, Bastoni ha vinto uno scudetto Allievi nel 2015/16, in cui con la Under 17 ha giocato 29 partite realizzando 6 gol. Nel campionato Primavera totalizza 13 presenze e 5 reti, poi il 31/8/2017 viene acquistato per ben 8 milioni di euro dall’Inter con cui firma un contratto quinquennale, ma che lo lascia in prestito biennale all’Atalanta. In nazionale sta svolgendo la trafila delle varie selezioni giovanili, a partire dall’Under 15 fino all’attuale Under 19.

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 05/04/2017

Marino Francesco commentiDifensore centrale mancino interessantissimo e dalle grandi potenzialità; giocatore molto più maturo della sua età a livello di personalità ed atteggiamenti; ha grande fisicità, ottimo nel gioco aereo e nei contrasti, sa sempre cosa fare anche nei momenti complicati. Viene paragonato a Chiellini per caratteristiche fisiche e per movenze: io credo che lui abbia la possibilità di fare ancora meglio perché a livello di repertorio ha una qualità tecnica migliore e soprattutto una maggiore attitudine a ragionare nelle varie fasi di gioco, aspetto questo che consente di limitare moltissimo l’irruenza e l’irrazionalità nei tackles che Chiellini ha tuttora e che soprattutto aveva quando era ancora più giovane. Bastoni è un difensore moderno a mio avviso perfetto per la difesa a quattro (ora Gasperini lo utilizza centrale sinistro in una linea a tre aspetto questo che lo arricchirà a livello di esperienza e a livello di conoscenze tattiche), capace di difendere e di impostare, arcigno in marcatura ed elegante quando disimpegna e/o porta palla, bravo a contrastare e a temporeggiare. Giocatore completo che deve migliorare un po’ in tutto (vista la giovane età) ma che può crescere soprattutto nella velocità sul lungo (anche se sui 30/40 metri ha una grande progressione..), ma soprattutto nel breve dove certo la sua struttura non lo aiuta; nel complesso credo che stiamo parlando di uno dei giovani davvero migliori che avrà una grande carriera davanti a sé.

PERSONALITA’ voto 3
FISICITA’ voto 4
ATTITUDINI TATTICHE voto 3
TECNICA voto 3
VALUTAZIONE SCOUT voto 4





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close