schedagarcia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aleix Garcia entra nel settore giovanile del Villarreal all’età di soli 8 anni. Nel 2014 gioca con la formazione B per fare esperienza nella seconda divisione spagnola: debutto contro il Badalona il 26 aprile ad appena 16 anni e 9 mesi. Entra negli ultimi otto minuti e aiuta la squadra a mantenere il vantaggio (1-0) e conquistare i tre punti. In quella stagione e nella successiva, Garcia si alterna tra Villarreal B e C. Il ragazzo ci sa fare e viene seguito con attenzione anche dall’allenatore della prima squadra Marcelino. Qualche allenamento in prima squadra per capire se è pronto: corre, dribbla, finta e contro finta. Passaggi precisi e tempi giusti. Sì, è pronto per l’esordio: il 23 maggio 2015 il Villarreal prende un’imbarcata dal Bilbao, 0-4 dopo un’ora. Senza nessuna speranza di rimonta, Marcelino decide così di dare spazio a Garcia facendolo debuttare in Liga gli ultimi dodici minuti al posto di Rukavina. Il ragazzo ha 17 anni, e quel momento non se lo dimenticherà più.

Aleix Garcia, dal Manchester City al Girona

Neanche quando nell’estate 2015 saluta tutti per andare in Inghilterra. Direzione Manchester, sponda City. Bagaglio carico di speranze e voglia di stupire. Parte dalla squadra riserve ma dopo soli sei mesi viene convocato dal tecnico della prima squadra Pellegrini. Panchine contro Leicester e Tottenham, giusto per assaporare il gusto della prima squadra. Poi arriva il debutto vero. Parte titolare nel quinto turno di FA Cup contro il Chelsea. Gioca novanta minuti interno di centrocampo vicino a Fernando. Ormai il ragazzo è lanciatissimo e nel settembre scorso arriva anche la prima partita in Premier League: Guardiola (nel frattempo subentrato a Pellegrini) lo manda in campo gli ultimi quindici minuti al posto di De Bruyne nella vittoria contro il Bournemouth. Passano quattro giorni e riecco Garcia: titolare nella partita di EFL Cup contro lo Swansea. Non solo, Aleix segna il gol decisivo per la qualificazione al quarto turno: si inserisce in area sfruttando un cross basso di Jesus Navas e infila il pallone all’angolino con un sinistro preciso. E così arriva anche la prima rete con i Citizens. Totalizza 4 presenze in Premier League, il club crede molto in lui e Garcia vuole sfruttare ogni occasione che gli viene concessa. Idee chiare e precise: “Fai della tua vita un sogno e il tuo sogno diventerà realtà” scrive su Instagram. L’1/8/2017 passa in prestito al Girona, neopromosso nella Liga. Con la Spagna ha svolto la trafila delle selezioni giovanili dall’Under 16 fino all’Under 19.

 

VIDEO

RELAZIONE TECNICA

a cura di FRANCESCO MARINO del 06/07/2017

Marino Francesco commentiCentrocampista spagnolo molto interessante e duttile. Giocatore capace di far tutto a metà campo e di farlo con buona qualità e grande personalità. Ha una buona tecnica individuale unita ad una visone di gioco interessante unitamente ad una capacità di interpretare al meglio le varie giocate; tatticamente può fare il mediano in un centrocampo a due ruolo nel quale esibisce capacità di palleggio, mobilità, visone periferica del gioco, capacità di giocare lungo ma anche di fraseggiare sul corto. Ha una struttura non troppo possente ma comunque si fa sentire in contrasti e nella fase di riconquista; può fare anche la mezzala in un centrocampo a tre ruolo che ricopre con sagacia tattica, capacità di inserimento a livello offensivo e soprattutto con grande maturità tattica. Oltre a ciò potrebbe anche cimentarsi con profitto nel ruolo di play nel centrocampo a tre, ma credo che quello sia un ruolo che lui possa ricoprire solo in casi di emergenza dato che la sua mobilità lo spingerebbe spesso e volentieri ad uscire dai binari propri del play classico; se dovessi paragonarlo ad un giocatore del campionato italiano direi che lui assomiglia abbastanza a Jorginho del Napoli giocatore col quale ha diverse similitudini fisiche e di ruolo poiché anche l’italo brasiliano del Napoli nel Verona ed ancora prima nella Sambonifacese in C2 ricopriva sia il ruolo di mediano che quello di mezzala di qualità; Credo che Garcia Serrano sia un classico esempio di centrocampista moderno, europeo, universale, versatile ed estremamente intelligente tatticamente.
A mio avviso per completarsi ulteriormente come repertorio dovrebbe crescere a livello offensivo come presenza in zona gol e come incisività offensiva anche a livello di assist e di giocate prettamente offensive.
ATTITUDINI TATTICHE voto 4
TECNICA voto 3
FISICITA’ voto 3
PERSONALITA’ voto 3/4
VALUTAZIONE SCOUT voto 4





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close