Aaron Leya Iseka, nato a Bruxelles ma di origini congolesi e fratello di Michy Batshuayi, è un prodotto del florido vivaio dell’Anderlecht e si mette in mostra già nella compagine Under 19 nella stagione 2013/14. Infatti nella prima edizione della “UEFA Youth League” segna 4 marcature in 6 sfide. Poi prende parte al Torneo di Viareggio 2014 e qui l’11 febbraio realizza una doppietta negli ottavi di finale contro l’Inter, vinti per 4-3. Due giorni dopo si ripete, andando a segno nei quarti vinti 3-2 contro l’Atalanta. Il 17 febbraio sblocca il risultato nella finale contro il Milan, che però poi vince in rimonta 3-1 ai supplementari. Dall’estate seguente viene già promosso in prima squadra, anche se disputa pure la seconda edizione della “Youth League” facendo ancora meglio con 8 marcature ed 1 assist in 7 sfide. Nel massimo campionato belga colleziona 9 presenze, cui aggiunge 2 apparizioni in Europa League. Nel 2015/16 gioca solo 3 gare in prima squadra, così il 23/7/2016 va a cercare maggior spazio in prestito all’Olympique Marsiglia. L’annata non è positiva (2 assist in sole 8 partite), così il 21/6/2017 torna in patria sempre in prestito allo Zulte Waregem. Qui ritrova continuità, totalizzando 6 gol ed 1 assist in 25 presenze più 2 marcature in 5 sfide di Europa League. Il 29/6/2018 viene acquistato dal Tolosa, con cui firma un contratto quadriennale. Con la nazionale belga milita attualmente nell’Under 21.

RELAZIONE TECNICA

a cura di WSS del 15/03/2014

E’ un attaccante dinamico e potente dotato di un ottimo fisico, cui abbina un’ottima velocità, rapidità e potenza nelle gambe. Buona tecnica di base, destro ma usa anche il piede sinistro, è in possesso di un buon dribbling, di un ottimo calcio, di un’ottima visione della porta e di buoni tempi d’inserimento nello spazio. Ottimo nel gioco aereo. Tatticamente è una punta centrale ma può essere impiegato in quasi tutti i ruoli dell’attacco. E’ molto abile nell’attaccare la profondità ma risulta efficace anche nel proteggere il pallone e far salire la squadra. Bravo all’interno dell’area di rigore, dove sfrutta la sua rapidità e le sue capacità nel gioco aereo. In possesso di una buona personalità.





Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi. Continuando nella navigazione, senza modificare le impostazioni del tuo browser acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo terminale. INFO SUI COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close